Cultura e territorio

Cioccolato, cannella e vincotto: ricettario dei dolci di Natale della tradizione foggiana

Foggia – Il Natale è ormai alle porte e con la sua magia capace di coinvolgere grandi e piccoli, porta con sè tante golose prelibatezze che mamme e nonne (e non solo) stanno preparando in questi giorni “addolcire” una festa che purtroppo quest’anno non avrà lo stesso sapore di sempre.

Per noi foggiani il Natale non rappresenta solamente un rito religioso, è un vero e proprio evento gastronomico all’insegna della “gran mangiata” allegra in compagnia. Il Covid ci impedirà di riunirci nelle solite grandi tavolate ma non ci impedirà di preparare i dolci di Natale della tradizione foggiana, un concentrato di cannella, vincotto, cioccolato e aromi che profumano tutta la casa e regalano piccoli momenti di piacere.

Quando si pensa al dolce tipico del Natale il pensiero va immediatamente al tradizionale e classico panettone, qui a Foggia, però, il Natale ha il sapore e il profumo delle cartellate, delle mandorle atterrate (mennele atteret), dei taralli neri, dei calzoncelli, dei pupurati, dei mostaccioli e delle dolcissime scarole.

Ogni famiglia conserva un piccolo segreto sulla preparazione di questi golosi dolci delle feste, un ingrediente segreto che li rende unici. Ecco il nostro ricettario dolce made in Foggia per le feste natalizie, prendete carta e penna, buon Natale e soprattutto buon appetito!

Cartellate

Non possiamo non iniziare dalle indiscusse regine delle feste di Natale, le cartellate. Piccole coroncine di pasta addolcite dal vincotto, come resistere?

Un dolce che piace a tutti, grandi e piccoli. Strisce di pasta dolce arrotolate su se stesse a mo’ di cestino, fritte, immerse (non condite) nel vincotto e decorate a volte con confettini colorati e cannella. C’è poi la versione con il miele, ma attenzione a non chiamarle cartellate, in tal caso si chiamano “scarole”.

Il nome di questo dolce della tradizione foggiana (e non solo) potrebbe derivare da carta, incartellate, cioè sinonimo di incartocciate, secondo la loro tipica forma che ricorda quella di un cestino.

Mandorle atterrate

Le mandorle atterrate sono dei dolcetti pugliesi tipici del Natale, che creano vera e propria dipendenza. Una tira l’altra ed è difficilissimo fermarsi in tempo prima di ripulire il piatto.

A base di mandorle rigorosamente intere e non tritate, questo dolce ‘cioccolatoso’ è amato da grandi e piccini.

Pan Drion

Un panettone tradizionale made in Capitanata è sicuramente il profumato e goloso Pan Drion. Si tratta di un dolce consumato soprattutto durante il periodo delle festività natalizie.

Mandorle, uova, zucchero, essenza di arancia, gocce di amaretto e cioccolato, questi gli ingredienti di un dolce tipicamente della nostra terra ormai un po’ dimenticato.

Una delle ultime realtà locali a produrre questo dolce fino agli anni ‘80 è stata la Pasticceria SottoZero.

Mostaccioli

I mostaccioli sono dolcetti natalizi, al forte e caratteristico profumo di cannella, che si preparano già dal mese di novembre e accompagnano le nostre tavole fino al Natale.

Questi tipici dolci dalla caratteristica forma a rombo sono molto speziati e profumati, bandiscono le ricche e colorate tavolate delle feste.

Calzoncelli

Tra le ricette più antiche c’è quella dei calzoncelli, detti anche “cuscini degli angeli”. Si tratta di dolcetti dalla forma particolare che dovrebbe ricreare quella di un cuscinetto che, secondo la tradizione popolare sta a simboleggiare il guanciale di Gesù Bambino.

All’interno questa pasta sfoglia molto dolce e fritta contiene un goloso ripieno di marmellata o cioccolata, alcune nonne sono solite farcire i calzoncelli anche con della fresca ricotta zuccherata, il tutto imbevuto nell’immancabile vincotto, protagonista dolcissimo del Natale made in Foggia.

Pupurati

La storia di questi biscotti particolarmenti saporiti con cannella, cioccolato e chiodi di garofano, si costruisce attraverso i ricordi e le tradizioni del passato, quando le famiglie della provincia di Foggia non possedevano nulla e creavano piatti sì gustosi ma molto poveri.

I pupurati sono dolci prettamente legati alla tradizione culinaria della cittadina di San Severo, in provincia di Foggia.

Questo dolce dal caratteristico profumo di cannella, simile ai tradizionali mostaccioli natalizi, ha una ricetta antichissima che si tramanda di generazione in generazione.

Taralli neri

Tra i dolci della tradizione foggiana di Natale non possono mancare i taralli neri, golosi taralli dolci al profumo di vincotto che li rende così scuri (da qui il nome).

Questi fragranti biscotti speziati con chiodi di garofano e canella impreziosiscono le tavole foggiane con il loro caratteristico ed inebriante profumo.

Annarita Correra

Mi chiamo Annarita Correra, ho 28 anni, sono una giornalista pubblicista, una copywriter, content creator e cantastorie. Credo che la bellezza salverà il mondo e per questo la cerco e la inseguo nella mia terra, la più bella del mondo. L’amore per la letteratura mi ha portato a conseguire la laurea triennale in Lettere Moderne e quella magistrale in Filologia Moderna. Ho collaborato con riviste online culturali, raccontando con interviste e reportage le bellezze pugliesi. La mia avventura con Foggia Reporter é iniziata cinque anni fa. Da due anni curo la linea editoriale del giornale, cercando di raccontare la città e la sua provincia in modo inedito, dando voce e spazio alla cultura e alle nostre radici. Scrivo e creo contenuti digitali, gestisco la pagina Instagram del giornale raccogliendo e raccontando le immagini più belle delle nostra terra.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock