Home»Sport»Il Foggia cala il poker! Soffre ma vince a Francavilla

Il Foggia cala il poker! Soffre ma vince a Francavilla

Vittoria sofferta e allo stesso tempo importantissima per il Foggia che passa 1-0 sul campo della Virtus Francavilla grazie alla perla di Vincenzo Sarno al 50'. Stroppa entra nella storia del Foggia grazie ai 12 punti nelle prime 4 giornate ed agguanta il Lecce in testa alla classifica.

Vittoria sofferta e allo stesso tempo importantissima per il Foggia che passa 1-0 sul campo della Virtus Francavilla grazie alla perla di Vincenzo Sarno al 50′. Stroppa entra nella storia del Foggia portando a casa 12 punti nelle prime 4 giornate ed agguanta il Lecce in testa alla classifica. Un Foggia che ha vinto da grande squadra, gestendo quando necessario e soffrendo nel finale.

Le formazioni iniziali:

FRANCAVILLA: Albertazzi, Vetrugno, Idda, Biason, Galdean, De Angelis, Faisca, Prezioso, Triarico, Abruzzese, Abate.

FOGGIA: Guarna, Angelo, Rubin, Agnelli, Coletti, Empereur, Gerbo, Vacca, Padovan, Sarno, Sainz-Maza.

Stroppa lancia Padovan dal primo minuto. Il centravanti scuola Juventus si muove bene ma è poco assistito dai compagni. Al 7′ prima sortita offensiva dei rossoneri, il siluro di Angelo viene bloccato da Albertazzi. Il terzino brasiliano è scatenato e ci riprova dieci minuti dopo ma il suo destro termina di poco alto. Alla mezz’ora prima occasione anche per i padroni di casa, colpo di testa di Abate sul quale Guarna risponde presente. Al 42′ Padovan si destreggia e ci prova con un sinistro insidioso da fuori area. Nulla di fatto. Si va al riposo a reti inviolate. Foggia padrone del campo sintetico del “Giovanni Paolo II” ma evanescente in attacco, con un Sarno poco ispirato ed un Maza alla costante ricerca della giusta posizione, poco incisivo e mai pericoloso.

Per Sarno si tratta della terza rete in questo campionato
Per Sarno si tratta della terza rete in questo campionato

Al 50′ è proprio Sarno, fin lì insufficiente, ad entrare nella storia della partita realizzando il gol del vantaggio: il numero 10 rossonero lascia partire un mancino insidioso da fuori area, la palla rimbalza davanti ad Albertazzi, beffandolo, e termina in rete. E’ l’episodio che decide il match. Si scuotono i padroni di casa, spinti da un grande pubblico, e il Foggia inizia a soffrire il ritmo degli uomini di Calabro. Al 72′ De Angelis riceve spalle alla porta calcia: Guarna salva il risultato deviando sul palo. Un minuto dopo Sarno su assist di un Vacca gladiatorio impegna severamente Albertazzi con un sinistro dei suoi a giro sul secondo palo. All’84’ il Foggia barcolla: colpo di testa di Abate e traversa, riprende Finazzi che trova sulla sua strada ancora un attento Guarna. Stroppa si copre e inserisce Loiacono per Sarno passando al 5-3-2. In campo anche Chiricò e Quinto per Maza e Agnelli. L’arbitro concede quattro minuti di recupero, i rossoneri soffrono ma l’occasionissima capita sulla testa di Padovan che a botta sicura sciupa un invito di Vacca, uno dei migliori in campo.

Termina 1-0: Il Foggia vola in testa alla classifica soffrendo ma portando a casa tre punti preziosissimi. Lunedì prossimo test fondamentale a Messina per i satanelli, attesi da una vera e propria “prova del nove” per confermare quanto di buono mostrato in questo primo scorcio di stagione.

 

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Gatta: “Allo sfascio di Renzi si aggiungono i ritardi dell’Ufficio scolastico di Foggia”

Articolo successivo

“I Federiciani” di Lucera alla XXXV Parata Nazionale della Bandiera a Chianciano Terme (SI).