Cultura e territorio

Parte il press tour "Foggia Svelata": ecco perchè è importante riscoprire una città come Foggia

Foggia – Da oggi, 20 marzo, parte il press tour “Foggia Svelata, un’iniziativa che accoglierà blogger, influencer e giornalisti provenienti da tutta Italia nell’occasione della ricorrenza della festa della Madonna dei sette veli.

In questi giorni questa bellissima iniziativa organizzata dal Comune di Foggia, che vede al centro del press tour il mito fondativo della città di Foggia (il ritrovamento del quadro ligneo raffigurante la Madonna), sta facendo molto discutere.

Se da una parte i foggiani si stanno dimostrando entusiasti nell’accogliere giornalisti e blogger provenienti da tutta Italia, pronti ad immortalare con foto e parole le bellezza del capoluogo dauno e del suo territorio, dall’altra, alcuni foggiani sembrano non apprezzare e non riconoscere quanto di bello ha da offrire una città come Foggia. Ci pensiamo noi a rinfrescarvi la memoria.

La nostra città viene da mesi molto duri, segnati da episodi di violenza e atti intimidatori. Pensiamo alla seconda bomba che ha colpito il negozio di via Lucera Esteticamente, all’ordigno che ha colpito l’emporio cinese di via Miranda, agli atti vandalici e alle irruzioni nelle scuole materne, all’attentato dinamitardo all’Euronics, alla bomba carta lanciata alla Tamma e infine agli atti vili e violenti nei confronti di alcuni giocatori del Foggia Calcio. Tutti episodi di cui non dovremmo sicuramente andar fieri.

Foggia fa paura. Quando il nome della nostra città compare sulle pagine dei giornali nazionali è quasi sempre per motivi legati alla cronaca nera, alla mafia e agli atti violenti e intimidatori. Foggia, però, è molto altro e dobbiamo essere noi foggiani ad urlarlo a testa alta.

Foggia ha dato i natali a uno dei più grandi compositori della musica lirica italiana, Umberto Giordano, ha vissuto momenti durissimi e di grande sconforto ma è sempre riuscita a rialzarsi tornando più forte di prima, anche se con le ferite nel cuore, ha chiese antichissime ricche di patrimoni artistici, monumenti che raccontano le sue origini, leggende, tradizioni, palazzi meravigliosi del lontano Settecento, resti dell’antico e maestoso palazzo imperiale di Federico II, una Villa Comunale bellissima realizzata su modello della “Real Villa” di Napoli, Ipogei Urbani, teatri dell’Ottocento e tante altre bellezze che meritano di essere conosciute e, soprattutto, riscoperte dai foggiani.

“Foggia Svelata” dovrebbe rivolgersi proprio a loro, ai foggiani, cittadini di un luogo meraviglioso che non amano e non conoscono. Come può una città essere apprezzata altrove se sono i suoi stessi cittadini a disprezzarla? Impariamo a conoscere il luogo in cui siamo nati, guardiamoci intorno, camminiamo con il naso all’insù, osserviamo curiosi le meraviglie della nostra città. Riscopriamo Foggia.

Crediti foto: PugliaPress

Annarita Correra

Mi chiamo Annarita Correra, ho 27 anni e amo raccontare storie. Credo che la bellezza salverà il mondo e per questo la cerco e la inseguo nella mia terra, la più bella del mondo. L’amore per la letteratura mi ha portato a conseguire la laurea triennale in Lettere Moderne e quella magistrale in Filologia Moderna. Ho collaborato con riviste online culturali, raccontando con interviste e reportage le bellezze pugliesi. La mia avventura con Foggia Reporter é iniziata cinque anni fa. Da un anno curo la linea editoriale del giornale, cercando di raccontare la città e la sua provincia in modo inedito, dando voce e spazio alla cultura e alle nostre radici. Mi occupo di web editor e creo contenuti digitali, gestisco la pagina Instagram del giornale raccogliendo e raccontando le immagini più belle delle nostra terra.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock