Cultura e territorio

Il CalaRosa di Borgo Turrito premiato dalla nota guida Slow Wine 2020

Foggia – Il CalaRosa di Borgo Turrito premiato come “Vino quotidiano“. Una grande soddisfazione per la nota azienda vitivinicola foggiana di Borgo Incoronata.

La nota guida Slow Wine 2020, giunta quest’anno alla sua decima edizione, ha premiato il CalaRosa come “Vino Quotidiano”, un riconoscimento che conferma l’eccellente rapporto qualità-prezzo del nostro Nero di Troia rosato.

Intense sensazioni floreali di rosa e fruttate di visciole, con note agrumate, caratterizzano il CalaRosa, ottenuto da un’accurata selezione di Nero di Troia. Piacevolmente morbido e ben bilanciato da una spiccata sapidità e freschezza acida.

L’anno scorso questo delizioso vino rosato, ideale per primi piatti colorati con frutti di mare, secondi a base di pesce o carne bianca, si è reso protagonista di un particolare e gustoso abbinamento. Due eccellenze del territorio si sono incontrate per creare qualcosa di unico.

Dall’incontro tra Gabrielino e Borgo Turrito è nato, infatti, il sorbetto al CalaRosa. Un connubio tra vino e gelato reso possibile anche e soprattutto dalla mentalità aperta al cambiamento da parte dei titolari delle due attività commerciali.

Borgo Turrito è un’azienda giovane e sempre aperta alle novità. Reduci dall’emozionante evento “Borgo Experience – Sotto le Stelle”, in cui abbiamo potuto degustare elaborati e gustosi piatti della tradizione locale, sorseggiare i vini dell’azienda e ammirare le stelle con i telescopi, i ragazzi di Borgo Turrito sono impegnati in queste settimane nella vendemmia.

Il riconoscimento ottenuto dalla nota guida Slow Wine 2020 arriva in un momento molto emozionante e impegnativo, quello della vendemmia, ovvero il particolare momento in cui l’uva del vigneto, coltivata durante tutto l’anno, viene raccolta e portata in cantina per iniziare il processo di vinificazione.

“Siamo ormai nel pieno della vendemmia e possiamo confermare l’alta qualità di questa annata. Sin da subito abbiamo potuto constatare le perfette condizioni dei vigneti: uva sana, grappoli integri e rapporto zuccheri/acidità perfettamente bilanciato”, afferma Luca Scapola, titolare di Borgo Turrito.

E aggiunge: “Il germogliamento e l’allegagione tuttavia sono avvenuti a temperature al di sotto della media stagionale, causando una naturale riduzione della resa di uva per ettaro.
Avremo quindi produzioni meno generose rispetto all’annata precedente, ma decisamente di ottima qualità”.

Crediti Foto: Giuseppe Bruno Fotografood

Annarita Correra

Mi chiamo Annarita Correra, ho 27 anni e amo raccontare storie. Credo che la bellezza salverà il mondo e per questo la cerco e la inseguo nella mia terra, la più bella del mondo. L’amore per la letteratura mi ha portato a conseguire la laurea triennale in Lettere Moderne e quella magistrale in Filologia Moderna. Ho collaborato con riviste online culturali, raccontando con interviste e reportage le bellezze pugliesi. La mia avventura con Foggia Reporter é iniziata cinque anni fa. Da un anno curo la linea editoriale del giornale, cercando di raccontare la città e la sua provincia in modo inedito, dando voce e spazio alla cultura e alle nostre radici. Mi occupo di web editor e creo contenuti digitali, gestisco la pagina Instagram del giornale raccogliendo e raccontando le immagini più belle delle nostra terra.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock