Il pomodoro, l’ortaggio dai superpoteri

Ecco i benefici del pomodoro sul nostro organismo

Foggia Reporter

L’ortaggio estivo per eccellenza, il cui autentico sapore lo si gusta nel periodo che va da fine giugno a tutto settembre, quando i frutti maturano al sole: il pomodoro.


Noi italiani ne siamo letteralmente innamorati, in tutte le forme, e nella nostra cucina tradizionale sembra che non se ne possa fare a meno.

Cosa rende così famoso il pomodoro?

Le ragioni della sua fama sono molte, prima fra tutte l’affinità che ha con quasi tutti gli altri vegetali, nonché col pesce, con la carne, con le uova, con la pasta, con i nostri aromi tipici (aglio, cipolla, basilico, prezzemolo) e con i condimenti, soprattutto con l’olio di oliva.
Fuori stagione lo consumiamo anche conservato sotto forma di pelati, concentrato, passata, polpa o pomodori secchi.

Una sostanza magica, il licopene

E’ sicuramente uno di quei vegetali che si potrebbe annoverare tra i superfoods. Si, avete capito bene, un supereroe. Non teme il confronto con i suoi colleghi Spiderman, Capitan America o Wolverine.

Scherzi a parte, il pomodoro è ricco di principi nutritivi: ricco di fibre,  Vitamina C, Potassio, Vitamina A, e contiene una sostanza magica, il licopene.  Questa conferisce al pomodoro il suo caratteristico colore rosso ed è una molecola tutta naturale che appartiene alla grande famiglia dei carotenoidi.  Viene considerato dalla comunità scientifica un potente antiossidante, impegnato nella lotta ai radicali liberi, più efficace di qualsiasi altra sostanza presente nella nostra dieta.

Benefici del pomodoro sul nostro organismo


Da uno studio condotto su uomini europei, è emerso che chi una dieta ricca di licopene ha la metà di probabilità di avere un infarto rispetto a chi ne assume poco: in questo sembra fondamentale l’azione antiossidante di questa sostanza nei confronti del colesterolo Ldl.

Alti livelli di licopene nel sangue sono correlati inoltre ad un ridotto rischio di cancro alla prostata e di altri tipi di neoplasie, può essere considerato infatti antitumorale.
Ma i pomodori sono anche indicati per chi soffre di gotta, astenia, reumatismi, uremia, ipertensione, nefrite, stitichezza. I pomodori facilitano la digestione dei cibi che contengono amidi e calmano le infiammazioni dell’apparato digerente e intestinale.

A cura di Dr. Sergio Valerio- Biologo Nutrizionista