Attualità

Terzo posto per Fasma nella prima serata del Festival, il cantante nato da un collettivo foggiano

Fasma è tornato a Sanremo e questa volta a competere tra i ‘Big‘ della gara. La giuria demoscopica oltretutto ieri ha espresso la sua preferenza ponendolo nella top 3 della serata, precisamente al terzo posto, un inizio affatto indifferente.

Il romano Fasma l’anno scorso ha gareggiato a Sanremo nella categoria delle “Nuove Proposte”, arrivò in finale con Leo Gassman e perse.

Nel periodo tra questa perdita e l’anno corrente la sua fama e i suoi ascolti sono cresciuti sempre di più e quest’anno non poteva di certo mancare ad una delle edizioni del Festival più proiettate verso i giovani rispetto al solito.

Fasma e il collettivo foggiano dei WFK

Tiberio, nome anagrafico di Fasma, nasce da un collettivo perlopiù foggiano: WFK. I foggiani che fanno parte di questo progetto sin dalla sua creazione sono Luigi Zammarano (compositore delle musiche del brano sanremese “Parlami”) e Tommy La Mura (manager). 

Quest’anno al Festival più popolare e ambito della musica italiana abbiamo avuto modo di ascoltare “Parlami“, una canzone e una performance degni dello storico palco dell’Ariston, nonostante le pesanti critiche che il cantante ha ricevuto sull’utilizzo dell’autotune e anche per altre imprecisazioni.

“Parlami” è una rock ballad che riesce a evocare visivamente le tensioni, gli sguardi, il forte bisogno di comunicare della coppia di cui si parla nel testo.

Vincenzo Maddalena

20 anni. Studente di lettere moderne all’Università degli Studi di Foggia. Appassionato di libri, musica, serie tv e film. Come obiettivo principale mi pongo sempre quello di far conoscere realtà, idee diverse e interessanti di cui non si parla molto o se ne parla in maniera disinformata. Speranzoso soprattutto di continuare questo percorso giornalistico con buoni risultati.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock