Home»Cultura e territorio»Rapina al supermarcato Convì: 2 arresti

Rapina al supermarcato Convì: 2 arresti

Continuano i servizi dell'Arma dei Carabinieri

Continuano incessanti i servizi dell’Arma dei Carabinieri sulla città di San Severo e sui comuni limitrofi, ulteriormente intensificati anche in prossimità delle festività pasquali.

Nel corso di tali servizi sono stati tratti in arresto Soldano Matteo, classe ’86, e Orsi Nicol Alessandra, classe ’92, autori di una rapina consumata nelle prime ore del pomeriggio di mercoledi scorso ai danni del supermarket “Convì” di Torremaggiore. In particolare, l’uomo, entrato nel market armato di pistola e con volto travisato, ha minacciato gli addetti e i clienti presenti e si è fatto consegnare l’incasso. All’esterno lo attendeva la donna a bordo di una autovettura, con la quale si sono dati a precipitosa fuga per le vie limitrofe, facendo perdere le proprie tracce.

La tempestività della segnalazione del reato appena perpetrato ha però consentito ai militari di raccogliere preziosi elementi investigativi, anche grazie all’esame delle immagini del sistema di videosorveglianza dell’attività commerciale, permettendo così l’individuazione del malvivente, tra l’altro originario proprio di Torremaggiore ma di fatto residente in San Martino in Pensilis (CB), e della complice. Le informazioni raccolte hanno anche fornito chiare indicazioni sulla direzione di fuga dei rapinatori e, quindi, sono immediatamente state allertati tutti i Comandi dell’Arma potenzialmente interessati dai possibili itinerari che i due in fuga avrebbero potuto percorrere appena dopo la rapina. I fuggiaschi sono infatti stati poco dopo intercettati e fermati proprio in San Martino in Pensilis, dove i Carabinieri del luogo, grazie alle tempestive indicazioni avute dai colleghi di Torremaggiore, hanno potuto recuperare la pistola utilizzata per la rapina e parte dell’incasso asportato.

L’attività di presidio del territorio, che interessa sempre tutti i Comuni di competenza della Compagnia Carabinieri di San Severo, ha consentito poi di individuare anche un giovane commerciante, insospettabile, che deteneva una rilevante quantità di stupefacente, pronta per essere ceduta ai tossicomani della zona di Lesina.
Nello specifico, i militari del locale Comando Stazione, nel corso di un mirato servizio finalizzato al contrasto dell’attività di spaccio di sostanze stupefacenti, dopo un attento monitoraggio di una abitazione di Lesina Marina, hanno effettuato una perquisizione domiciliare che ha consentito di rinvenire una confezione in plastica contenente circa 130 gr. di marijuana e materiale per la pesatura e il confezionamento della stessa. Dopo gli accertamenti di rito, a seguito del rinvenimento dello stupefacente, è stato tratto in arresto Popolo Stefano, classe ’84, incensurato, per detenzione ai fini di spaccio.

Per rimanere aggiornato su questo argomento segui la redazione di Foggia Reporter anche su Facebook, Twitter e Instagram 
0
Condivisioni
Pinterest Google+

Nessun commento

Lascia un commento

Articolo precedente

Foggia: processione del Venerdì Santo

Articolo successivo

Fondi-Foggia: cambia l'orario della partita