Cultura e territorio

A Vieste l’ultimo murales di Alessandro Tricarico dedicato a Isa Cappabianca

Vieste – L’ultimo murales del fotoreporter Alessandro Tricarico è dedicato a Isa Cappabianca, insegnante e poetessa in vernacolo. A Vieste, l’ultima opera di Alessandro Tricarico, un artista, un narratore di storie che meritano di essere conosciute come quella del pescatore Peppino o del clochard Antonio.

L’artista originario di San Marco in Lamis è sempre pronto a raccontare i volti e le storie della Capitanata, terra difficile ma ricca di tesori umani, artistici e culturali che meritano di essere scoperti.

La gigantografia in carta dedicato alla maestra di tutti i viestani, è stato realizzato in piazzetta Petrone, nel centro storico della cittadina garganica di Vieste. L’opera dell’artista foggiano si inserisce nella IV edizione del “Collateral Maris Festival”, evento che si sta svolgendo in questi giorni a Vieste e si concluderà giovedì 16 settembre.

Il festival quest’anno ha scelto come filo conduttore l’assunto “Qui, io Abito” (abitare il proprio corpo, il proprio paese, il pianeta Terra) ed è stato organizzato dall’Associazione “Collateral” di Vieste, presieduta da Nicla Del Frate, e patrocinato e sostenuto dal Comune di Vieste, Assessorati alla Cultura e al Turismo.

Credits: Matteo Nuzziello

Si tratta di un meraviglioso festival di arti esperienziali, plastiche, visive, performative che incontrano il paesaggio garganico e da questo si lasciano ispirare. La maestra e poetessa viestana è stata rappresentata con il binocolo mentre scruta con curiosità e meraviglia il mare del suo Gargano volgendo lo sguardo verso punta di San Felice.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock