Torre di Rivoli, l’antica torre costiera di Zapponeta

Si tratta della prima torre costiera del territorio di Capitanta

Foggia Reporter

In provincia di Foggia vi è un caratteristico borgo che si delinea con le sue forme sinuose tra antiche case lastricate in pietra. Stiamo parlando di Zapponeta, un piccolo centro in pianura, lì dove la piana del Tavoliere delle Puglie si distende verso il mare. Tra aziende agricole e stabilimenti balneari si può notare un’antica torre, si tratta di Torre di Rivoli.

La Torre di Rivoli, a Zapponeta, è stata costruita nel lontano 1568 come prima torre costiera del territorio di Capitanta. Ecco la descrizione 26 anni dopo la sua costruzione, tratta dal manoscritto di Carlo Gambacorta “Visita delle Torri di Capitanata nel mese di dicembre 1594”.

“Questa prima Torre detta di Rigoli in territorio di Manfredonia sta distante dalla Torre della Preta verso Bari otto miglia, e dal Castillo di Manfredonia verso Tremiti dieci miglia. È ben collocata, e di buona fabbrica.

Ha corrispondenza con detta Torre della Preta, e verso Tremiti con lo castillo di Manfredonia, e la Torre de monte sarracino 14 miglia distante. Bisogna un mascolo per dare avviso che con doi archibuggini non bastano.

È necessario far la camisa all’astraco della piazza scoverta, et intonicar la cisterna che ci vuole di spesa la somma di docati trenta”.

Nel corso del tempo la torre subì dei cambiamenti, apportato nel 1685 dall’ingegnere Onofrio Papa. Questa antica e caratteristica torre costiera è tra le più grandi e meglio conservate torri garganiche, con cinque caditoie e proporzioni simili a Torre Mileto.