Costume e società

Sul Gargano nasce il “Pasto sospeso”, l’idea per Pasqua di Santino Caravella

Anche a Pasqua (e non solo a Natale) siamo tutti più buoni , sarà devoluto in beneficenza il coperto pagato dai clienti “per donare un pasto caldo a chi non può”, spiegano i proprietari.

Nasce nel centro storico di San Giovanni Rotondo, cogliendo l’occasione delle festività Pasquali, “Il Pasto Sospeso”, iniziativa solidale lanciata dalla Locanda Dauna del comico foggiano Santino Caravella, di Michele Creta, gestore, e di Antonella Pitta, cuoca.

Da aprile in poi la Locanda Dauna, il ristorante tipico del centro storico che offre solo eccellenze a km0 e intrattenimento, ha deciso di devolvere il ricavato di ogni coperto per donare un pasto caldo a chi non può.

“Quando abbiamo deciso di aprire la Locanda Dauna avevamo le idee confuse su tanti aspetti (menù, location, mise en place ecc.) ma su una cosa eravamo più che convinti, aiutare chi aveva bisogno preparando con le nostre mani dei pasti caldi da donare tramite le associazioni del territorio- spiegano Santino Caravella e Michele Creta.  Ogni inizio settimana, approfittando del periodo e calore Pasquale, porteremo dei pasti caldi ai meno fortunati. Siamo sicuri che questa iniziativa avrà un grande successo e partecipazione da tutta la cittadinanza e dai turisti che stanno per arrivare. Alla Locanda Dauna mangi bene e fai del bene. Il cliente paga il coperto e noi lo devolveremo in beneficenza, con l’auspicio che anche altre attività aderiscano”.

(Per info 3512598524 e locandadauna.com)

Fonte: il Fatto del Gargano

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio