Politica

Operazione ‘Grande Carro’, 48 misure cautelari in Puglia. M5S: “La Regione faccia chiarezza sui funzionari arrestati”

Foggia – Ecco la nota della consigliera del M5S Rosa Barone e dell’europarlamentare Mario Furore sull’operazione ‘Grande Carro’, maxi operazione di Ros e Carabinieri nei confronti di 48 persone accusate di aver favorito alle attività di un‘organizzazione mafiosa.

“Ringraziamo le forze dell’ordine per l’operazione che ha portato a 48 arresti, tra cui 3 funzionari regionali, accusati di associazione a delinquere per i finanziamenti a società agricole che avrebbero truffato la Regione.

Auspichiamo che venga fatta al più presto la massima chiarezza in merito alle accuse per i tre funzionari arrestati, anche attraverso una indagine interna della Regione. Serve il massimo impegno per evitare le frodi che riguardano i fondi europei. Grazie all’operazione di oggi è stato dato un duro colpo alla mafia foggiana che ha cercato di estendere i propri interessi al settore agroalimentare sia in Italia che all’estero.

La politica deve assumersi le sue responsabilità e fare tutto il possibile per salvaguardare un settore sano e fondamentale per la nostra economia.

Per questo chiediamo alla Regione di dare seguito a quanto approvato nel Bilancio di previsione del 2019: lo stanziamento di 100mila euro per finanziare borse di studio per neolaureati, per lo studio degli effetti della criminalità organizzata sul settore delle agromafie, sulla sanità e sulla gestione dei rifiuti.”

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock