Attualità

“Fu il primo imprenditore foggiano a non piegarsi alla criminalità”, Landella ricorda Nicola Ciuffreda

Foggia – “Il 14 settembre di 30 anni fa venne assassinato Nicola Ciuffreda. Fu il primo imprenditore foggiano a non volersi piegare alle logiche criminali, pagando con la vita questa sua scelta.

L’Amministrazione comunale, in attesa del parere della Prefettura, ha deciso di dedicargli un luogo della città come vittima di mafia”.

Questo il ricordo e il messaggio del sindaco Franco Landella sui social in occasione del tragico anniversario della morte di Nicola Ciuffreda, imprenditore foggiano che si rifiutò di piegarsi alla mafia.

Sono passati 30 anni da quel tragico giorno di settembre in cui venne ucciso Nicola Ciuffreda, uno dei più grossi imprenditori edili del Foggiano.

Nicola Ciuffreda di 53 anni, venne freddato nel suo cantiere in via Eugenio Masi a Foggia. Ad aggredirlo due giovani in motoretta: dopo averlo individuato vicino ad un gruppo di operai, lo uccisero freddamente con una decine di colpi di pistola.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock