Cultura e territorio

Penne, matite e quaderni: viaggio nelle cartolerie di Foggia

Foggia – Oggi si torna ufficialmente a scuola e perciò e quale migliore momento se non questo per fare un viaggio tra alcune delle celebri cartolibrerie della nostra città, da sempre punti di riferimento essenziali per gli studenti di tutte le età.

Partiamo dall’affollato centro, nelle vicinanze del Teatro Giordano, qui risiede una cartolibreria a dir poco storica, potremmo definirla addirittura secolare, parliamo proprio della Libreria Dante.

Quest’ultima è in piedi dal 1881 e presto “verrà riconosciuta ufficialmente come una delle librerie più storiche d’Italia” ci dice Marisa Colucci, attuale titolare della libreria. Da sempre la Dante fornisce testi scolastici, testi fiscali e cancelleria per la scuola.

Una cosa molto curiosa è il fatto che non abbia sempre avuto questo nome, “all’inizio si chiamava Libreria Zobel dal nome del vecchio titolare”, ci racconta Marisa, “tutto cambiò quando il titolare in questione notò la curiosità di mio padre Michele, che già da piccolo era affascinato dal mondo delle librerie, e allora in un primo momento lo assunse come commesso.

Dopo gli anni ’70, poiché i figli di Zobel avevano intrapreso altre strade, decise di affidare la libreria a mio padre. Il nome poi ovviamente è cambiato pensando di fare un tributo al padre della lingua italiana, Dante Alighieri“. I tempi però cambiano e così anche le preferenze delle persone che preferiscono la compravendita online rispetto all’esperienza a 360 gradi del comprare un libro in negozio creando così ai commercianti del settore non poche difficoltà.

Marisa infatti ricorda nostalgicamente le file chilometriche di persone che con i loro sacchetti si mettevano fuori alla libreria attendendo il proprio turno per acquistare i testi scolastici. Lei però non demorde e cerca di battere questa scelta puntando sulla vicinanza ai clienti cercando di far capire loro “che il contatto è una cosa importante e vogliamo essere il più vicino possibile ai nostri clienti, coccolandoli e cercando di soddisfare le esigenze di ognuno e, nel caso in cui lo chiedano, facendo anche consegne a domicilio”.

Molto interessante è stato anche sapere come la libreria Dante, grazie alla vicinanza del teatro, ha avuto la fortuna di poter servire personaggi dello spettacolo come Michele Placido o Sgarbi che spesso e volentieri passano durante i loro soggiorni in città per acquistare o anche semplicemente sfogliare i libri. 

Dal centro, ci spostiamo verso la zona di San Michele, presso la scuola De Amicis. Qui risiede una copisteria e cartolibreria molto nota, a gestione famigliare e aperta da 25 anniOptabilivs. Inaugurata precisamente il 4 Luglio del 1995 da Giuliana Lisi e suo marito Giuseppe Di Biase, la Optavibilis fornisce da sempre articoli per studenti delle scuole di qualunque grado, idem per studenti universitari ed è proprio la cancelleria il loro punto forte grazie anche alla vicinanza di scuole come la De Amicis.

Anche questa cartolibreria ha dovuto velocemente adattarsi al cambiamento generale dovuto non solo all’emergenza covid, ma anche alla forte concorrenza online, infatti ha incrementato i servizi online tra cui la consegna dei prodotti a domicilio o servizi per timbri o fax.

Optabilivs rivende storicamente anche articoli da regalo ed è la stessa Giuliana a ricordare i bei tempi in cui i bambini sceglievano il giocattolo in negozio “si persa ormai anche l’usanza di comprare anche il semplice biglietto di auguri in negozio che ora è diventato un vero e proprio cimelio tanto che ormai anche all’ingrosso li trovo raramente”, ci racconta Giuliana, “noi però cerchiamo anche solo un minimo di mantenere vive alcune ‘tradizioni’ come la collezione per le macchinine” ed effettivamente sotto il bancone del negozio e sugli scaffali troviamo tantissimi modelli di macchinine da collezione, tra cui alcune Hot-Wheels vintage degli anni ’80.

Queste ultime però non sono l’unica cosa vintage presente in negozio, ci è stato mostrato anche un oggetto veramente raro come la prima rilegatrice in ferro che ha “tra i quarantacinque e i cinquanta anni di vita”afferma Giuliana.

Dopo aver salutato la signora Lisi, andando più avanti verso il liceo Volta, raggiungiamo la storica cartolibreria BYTEVILLAGE. Questa attività nasce il 25 Settembre del 1976, “ma in realtà”, ci racconta Marvin Gallo, attuale titolare, “si fonda sull’esperienza maturata già dal dopo guerra da mio zio Franco Stramaglia che nel periodo postbellico fu assoldato dall’esercito americano per la riparazione delle macchine da scrivere, in seguito appunto nel 1976 entrerà in società anche mio padre e nascerà così la Logica srl, successivamente nel 2001 venne inagurata anche l’insegna BYTEVILLAGE nella nostra sede attuale in Via Martiri di Via Fani, 20″.

Il fondatore effettivo della cartolibreria è il padre di Marvin, Michele, che aiutava Franco Stramaglia nel suo lavoro. Marvin ha infatti voluto condividere con noi anche una foto di suo zio negli anni ’50 intento a riparare una calcolatrice meccanica formata da più di 5000 pezzi. Oltre ai vari articoli di cancelleria, inizialmente BYTEVILLAGE vendeva prodotti come macchine da scrivere, fotocopiatrici, mobili da ufficio e addirittura i primi computer degli anni ’80/’90, oggi vende e fornisce tutto ciò che serve in ufficio.

Abbiamo chiesto se e come fosse cambiata la vendita e le necessità degli studenti nel corso degli anni, “la svolta è stata quella di diventare dei fornitori unici” risponde Marvin, “infatti presso il nostro negozio si può trovare la soluzione a qualsiasi problema che possa capitare in ufficio o anche nel mondo privato, come ad esempio per lo studio.

Le necessità mutano ogni giorno ma sicuramente dopo 3 generazioni abbiamo imparato che questo non è un problema anzi sono nuove opportunità, è questa la chiave per mantenere attiva e al passo coi tempi un’attività anche dopo 44 anni di storia”.

E in effetti come non adattarsi in maniera migliore durante il covid se non tramite l’attivazione di un sito e-commerce in cui viene anche offerta alle aziende un supporto via chat per l’assistenza remota e per la consulenza in videochiamata.

Il nostro viaggio si conclude qui augurandoci che tutti gli studenti possano passare un sereno e prosperoso anno scolastico/accademico, nonostante le consistenti difficoltà di questo periodo.

Vincenzo Maddalena

20 anni. Studente di lettere moderne all’Università degli Studi di Foggia. Appassionato di libri, musica, serie tv e film. Come obiettivo principale mi pongo sempre quello di far conoscere realtà, idee diverse e interessanti di cui non si parla molto o se ne parla in maniera disinformata. Speranzoso soprattutto di continuare questo percorso giornalistico con buoni risultati.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock