Comunicati Stampa

Carenza di Oss nella Cardiologia universitaria La risposta della Direzione Sanitaria del “Policlinico Foggia”

La Direzione Sanitaria e il Sios (Servizio infermieristico e ostetrico) del Policlinico di Foggia hanno elaborato un piano per l’inserimento graduale di nuovi operatori nella Struttura complessa di Cardiologia universitaria, che a regime, secondo le indicazioni regionali, avrà 36 posti letto di Cardiologia e 8 di Utic (Unità terapia intensiva cardiologica).

La Direzione Sanitaria del “Policlinico Foggia” risponde al comunicato del Collettivo infermieri autonomo, nel quale viene riportata una rivendicazione di alcuni Oss. 

Due operatori sociosanitari – sottolinea la Direzione Sanitaria – sono entrati in servizio nelle scorse settimane e il 16 febbraio ne arriveranno altri cinque. In più è prevista la nuova assunzione di cinque ausiliari che potenzieranno l’attività assistenziale dell’Unità operativa.

Per quanto riguarda i reparti che sono stati maggiormente impegnati durante la pandemia la Direzione Sanitaria e il Sios hanno avviato da tempo la riorganizzazione delle attività e hanno ricollocato parte del personale di comparto (infermieri, oss e ausiliari) in altre unità operative.

A proposito dell’aerazione è bene ricordare che le finestre sono chiuse per ragioni di sicurezza, ma all’occorrenza possono essere aperte per arieggiare le stanze. Tutti i letti, inoltre, sono elettrici e facilitano le operazioni di assistenza ai pazienti. Per questo sono a disposizione del personale due sollevatori e un roller, un tappeto per lo spostamento del paziente dal letto alla barella.

 

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio