Attualità

Il menu digitale finisce sui ciottoli del Gargano, l’originale idea del ristorante Al Trabucco da Mimì

Peschici – Quando il mare, la natura e l’essenza del Gargano si respirano a pieni polmoni in un luogo diventato simbolo della costa peschiciana, il menu non può essere da meno.

Così i titolari del noto ristorante Al Trabucco da Mimì hanno pensato ad un’originale idea per portare, ancora una volta, il mare a tavola. Come? Con il “QRCiottolo“.

I due giovani e intraprendenti titolari Vincenzo e Domenico Ottaviano, da sempre creatori di innovative idee mirate al rispetto della natura (ne è un esempio l’organizzazione Gargano Plastic Free) e alla salvaguardia della costa garganica, hanno pensato di riproporre il QrCode (utilizzato ormai in tutti i ristoranti) direttamente sui ciottoli.

Un modo sicuramente originale, alternativo ed ecosostenibile, non viene infatti utilizzata la plastica, principale nemica del nostro mare, per adeguarsi alle nuove disposizioni della Fase 3.

“Da quando abbiamo riaperto il nostro ristorante abbiamo pensato di digitalizzare il menu in modo particolare senza dover ricorrere ad un supporto plastico.

Così abbiamo cercato un modo per presentare il menu digitale che fosse facilmente igienizzabile e inserito nel contesto senza problemi. La prima idea che ci è venuta è stata proprio quella di utilizzare i ciottoli, un supporto che rispetta pienamente la nostra location”, ci racconta Domenico Ottaviano.

Le pietre utilizzate per il menu sono state raccolte a Baia Calanella, nel cuore del Parco Nazionale del Gargano. “Ne abbiamo raccolte trenta, un numero sufficiente per permetterci di stampare il nostro menu digitale.

Questa idea piace molto, inizialmente eravamo un po’ preoccupati per il passaggio dal menu alla carta a quello digitale, ma ci siamo resi conto che sta andando molto bene, funziona”, continua Domenico.

Al Trabucco da Mimì è un ristorante che si fonde con lo spettacolare panorama circostante, tra i 10 ristoranti vista mare più belli d’Italia, un vero e proprio gioiellino della ristorazione in località Punta San Nicola, nella stupenda cornice di Peschici.

Un ambiente all’aperto, rustico ed accogliente che appartiene alla famiglia Ottaviano da ben cinque generazioni fin dalla sua prima costruzione negli anni ’20, che ora si ritrova ad affrontare l’emergenza Covid.

“Io sono positivo, credo che avremo una buona stagione e faremo un ottimo lavoro in Gargano e in Puglia in generale.

Abbiamo gli ambienti adatti, il nostro territorio è molto vasto, lo spazio non ci manca. Non è semplice ma siamo positivi, teniamo alto il morale!”, ci aveva detto alcune settimane fa Vincenzo Ottaviano.

Annarita Correra

Mi chiamo Annarita Correra, ho 27 anni e amo raccontare storie. Credo che la bellezza salverà il mondo e per questo la cerco e la inseguo nella mia terra, la più bella del mondo. L’amore per la letteratura mi ha portato a conseguire la laurea triennale in Lettere Moderne e quella magistrale in Filologia Moderna. Ho collaborato con riviste online culturali, raccontando con interviste e reportage le bellezze pugliesi. La mia avventura con Foggia Reporter é iniziata cinque anni fa. Da un anno curo la linea editoriale del giornale, cercando di raccontare la città e la sua provincia in modo inedito, dando voce e spazio alla cultura e alle nostre radici. Mi occupo di web editor e creo contenuti digitali, gestisco la pagina Instagram del giornale raccogliendo e raccontando le immagini più belle delle nostra terra.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock