Attualità

Zona rossa 5 e 6 gennaio: ecco cosa possiamo fare oggi e all’Epifania

Oggi e domani, 5 e 6 gennaio 2021, l’Italia torna in zona rossa. Dopo un solo giorno in zona arancione, si torna per due giorni alle rigidi restrizioni del Decreto Natale in attesa dell’applicazione delle nuove regole anti Covid che entreranno in vigore dal 7 gennaio.

Per 48 ore torna la stretta sugli spostamenti che introduce divieti e restrizioni. Nei giorni da zona rossa resta valido il coprifuoco alle 22. Inoltre sono vietati gli spostamenti fuori Regione, anche per andare a trovare parenti e amici. Ma ci sono alcune deroghe, è possibile effettuare un solo spostamento al giorno per andare a far visita a parenti e amici, comunque per un massimo di due persone a cui si possono aggiungere i minori di 14 anni, i disabili o persone non autosufficienti; questi spostamenti saranno consentiti anche al di fuori del proprio comune, purché nella stessa Regione, sempre dalle 5 alle 22.

Fino al 6 gennaio sono consentiti gli spostamenti nelle seconde case all’interno della stessa Regione, ma solo dalle 5 alle 22. Sono invece vietati quelli in altre Regioni.

Inoltre è possibile spostarsi per ricongiungersi con il proprio partner solo se il luogo scelto per il ricongiungimento coinciderà con quello in cui si ha la residenza, il domicilio o l’abitazione.

In caso di violazione si applica una multa che può andare dai 400 ai 1.000 euro, e che può essere aumentata di un terzo se la violazione avviene con l’utilizzo di un veicolo.

Restano aperti anche nei giorni rossi gli alimentari, le farmacie e le parafarmacie, i tabaccai, le edicole, le librerie, i parrucchieri, le lavanderie. Chiusi i negozi di abbigliamento, le gioiellerie, i centri estetici, i centri commerciali (ad esclusione degli esercizi consentiti). Chiusi per tutto il giorno bar e ristoranti ma sarà consentito prendere cibo da asporto; prevista la consegna a domicilio dalle 5 alle 22.

E’ consentito svolgere sia attività motoria, individualmente e in prossimità della propria abitazione purché nel rispetto della distanza di almeno un metro e con l’obbligo di utilizzo di dispositivi di protezione, sia attività sportiva, ma anche questa solo in forma individuale ed esclusivamente all’aperto.

Fonte: Ansa

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock