Verso Vercelli- Il Foggia riparte da Stroppa. Fares: “Non ci saranno rivoluzioni”

Archiviata la pesante sconfitta interna contro il Parma, per il Foggia non ...

Foggia Reporter

Archiviata la pesante sconfitta interna contro il Parma, per il Foggia non c’è nemmeno il tempo di meditare sugli errori commessi che già bisogna pensare a rialzare la testa e a concentrarsi sul prossimo impegno. Tra tre giorni infatti si torna di nuovo in campo con i rossoneri attesi al “Silvio Piola” di Vercelli contro i “Leoni” di Grassadonia che occupano l’ultimo posto in classifica a quota dieci punti, uno in meno degli uomini di Stroppa. Imperativo categorico per il Foggia uscire dalla trasferta piemontese con almeno un punto per non peggiorare una situazione che in caso di sconfitta inizierebbe a diventare realmente pesante. Non è il momento di fare drammi, ma di sicuro occorre invertire la rotta e mostrare almeno quel carattere e quella determinazione invocata da Stroppa e mostrata dai suoi ragazzi soltanto cinque giorni fa a Cesena, prima di quei fatali dieci minuti finali e della conseguente batosta allo Zaccheria contro il Parma. La classifica è ancora cortissima, ma aldilà di questo aspetto bisogna cambiare marcia nell’atteggiamento e ritrovare anche quegli sprazzi di bel gioco che il Foggia ha mostrato per larghi tratti di questo difficile inizio di stagione. Per farlo, si ripartirà da Giovanni Stroppa, proprio in queste ore confermato dalla dirigenza rossonera. “Non ci saranno assolutamente rivoluzioni. C’è fiducia sia verso l’area tecnica che nei confronti dell’allenatore e ci stringeremo ancora di più attorno alla squadra”, ha dichiarato Fares ai maggiori quotidiani nazionali. Adesso la parola passa al campo.