Università

Unifg, incontro con Padre Ibrahim, vicario della Custodia di Terra Santa

FOGGIA – Si terrà giovedì 23 maggio, alle ore 16.45, nell’Auditorium Santa Chiara (piazza Santa Chiara, Foggia)  l’incontro sui temi della pace e della cooperazione tra i popoli di cui sarà protagonista Padre Ibrahim Faltas vicario della Custodia di Terra Santa.

Padre Ibrahim Faltas vive da 35 anni in Terra Santa. A Foggia porterà all’attenzione della  Comunità Unifg e della cittadinanza  la grave situazione bellica che affligge quella parte del Medio Oriente. Padre Ibrahim, mediatore nella difficile soluzione dei 39 giorni dell’Assedio della Basilica della Natività a Betlemme, da sempre impegnato nell’educazione alla pace, attraverso progetti e testimonianze, racconterà la sua personale visione e la sua esperienza di responsabile dei rapporti fra la Custodia di Terra Santa, l’Autorità palestinese e lo Stato d’Israele nel cercare di raggiungere una pace vera, giusta e duratura.

L’evento, promosso dal prof. Gaetano Serviddio,  delegato del Rettore alle Politiche strategiche in Sanità e Direttore del Dipartimento di Scienze Mediche e Chirurgiche, in collaborazione con l’Associazione studentesca Area Nuova  la Fondazione Monti Uniti di Foggia, la Fondazione Apulia Felix e il Conservatorio Umberto Giordano di Foggia,  vedrà la partecipazione, altresì, del Presidente della Fondazione Monti Uniti di Foggia e docente ordinario di diritto internazionale, prof. Aldo Ligustro, e del giornalista Nicola Mangialardi. L’incontro si aprirà con i saluti del Rettore dell’Università di Foggia, prof. Lorenzo Lo Muzio e della Sindaca di Foggia, Maria Aida Episcopo, e sarà accompagnato dall’esecuzione di alcuni brani musicali a cura di Federico Marino giovane e talentuoso studente del Conservatorio Umberto Giordano.
L’iniziativa si inserisce nell’ambito della manifestazione di terza missione promossa dall’Ateneo “La città che vorrei” in programma nei giorni 23, 24, 25 e 26 maggio 2024 nel centro storico cittadino e finalizzata a sensibilizzare la cittadinanza e, in particolare, i giovani verso una nuova progettualità  basata su dialogo, collaborazione, confronto, condivisione di percorsi e obiettivi.

Vincenzo D'Errico

Giornalista professionista e scrittore, impegnato a lungo nell’emittenza locale, collaboratore del quotidiano L’Edicola del Sud, direttore della Rivista Filosofia dei Diritti Umani / Philosophy of Human Rights.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio