Economia

Un nuovo nome per il Gino Lisa? La Regione ci pensa

Confronto sul futuro dello scalo foggiano

L’aeroporto di Foggia è stato al centro di un dibattito presso l’Associazione degli Industriali del capoluogo. Ospiti principali il presidente di Aeroporti di Puglia Antonio Vasile ed il presidente dì Lumiwings Dimitris Kremiotis. Vasile ha annunciato entro l’anno l’apertura di due cantieri al Gino Lisa: il primo per la nuova aerostazione, il secondo per una centrale fotovoltaica da 50 megawatt, già autorizzata da Enac, che Aeroporti di Puglia vorrebbe realizzare prima.
Molto soddisfatto il presidente Kremiotis «Volare da Foggia per una compagnia come la nostra è meglio che farlo da Bari o da Brindisi». Intanto da Comune e Regione arrivano i fondi per la navetta tra aeroporto e stazione. Dal Comune assicurati – era presente il commissario Giangrande ventisettemila euro, mentre è già stato stanziato un contributo di 35mila euro dalla Regione. che le cose vadano bene lo conferma l’interesse di altre compagnie a volare da Foggia. Interesse confermato dal vicepresidente della Regione Raffaele Piemontese.
Aperta anche una verifica sul nome dell’aeroporto, Regione e Adp ci stanno pensando: «Sarebbe ora di cambiarlo – ha rivelato Vasile alla Gazzetta del Mezzogiorno – forse con un concorso di idee».

Vincenzo D'Errico

Giornalista professionista e scrittore, impegnato a lungo nell’emittenza locale, collaboratore del quotidiano L’Edicola del Sud, direttore della Rivista Filosofia dei Diritti Umani / Philosophy of Human Rights.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio