Un buon Foggia esce indenne dal Renzo Barbera

Il Foggia esce indenne dal "Renzo Barbera" pareggiando 0-0 contro il ...

Foggia Reporter

Il Foggia esce indenne dal “Renzo Barbera” pareggiando 0-0 contro il Palermo di Stellone. Un punto utile per i rossoneri per muovere la classifica e continuare la scalata alla salvezza.

Per i siciliani, un mezzo passo falso, con il Brescia solitario al comando della classifica di Serie B.

FORMAZIONI

Stellone si affida al 4-3-2-1 con Falletti e Trajkovski a supporto di Puscas.

Padalino getta nella mischia i “nuovi” Leali, Ngawa, Billong, oltre a Greco, e schiera il tridente con Kragl e Galano ad innescare Iemmello. Agnelli e Mazzeo partono dalla panchina.

Palermo (4-3-2-1): Brignoli; Rispoli, Szymynski, Bellusci, Salvi; Jajalo, Muravski, Haas, Falletti, Trajkovski, Puscas

Foggia (4-3-3): Leali; Ranieri, Ngawa, Martinelli, Billong; Busellato, Greco, Gerbo; Kragl, Galano, Iemmello

PRIMO TEMPO

Al “Renzo Barbera” va in scena il posticipo della 22esima giornata di Serie B tra Palermo e Foggia. I padroni di casa sono reduci da due sconfitte consecutive, superati anche dal Brescia al primo posto del campionato cadetto. Per i rossoneri ovviamente una partita importante alla ricerca di punti salvezza.

Primi 15′ con i rosanero all’arrembaggio della porta difesa da Leali. Ci prova per due volte Falletti, che al 3′ calcia alto e al 13′ trova la respinta di Leali. Al 22′ replica del Foggia con Cristian Galano che fallisce clamorosamente a tu per tu con Brignoli dopo un contropiede di 40 metri. Gli uomini di Padalino escono dal guscio e provano ad impensierire la retroguardia siciliana.

Alla mezz’ora Palermo vicino al vantaggio: colpo di testa di Puscas, ben servito da Salvi, e palla sul fondo. Nove minuti dopo gran diagonale di Trajkovski sul quale Leali smanaccia in calcio d’angolo. Il primo tempo si conclude con un colpo di testa di Bellusci respinto da Leali.

Si chiudono i primi 45 minuti sul punteggio di 0-0 con il Palermo più intraprendente anche se l’occasione più nitida è stata quella capitata a Galano al 22′.

SECONDO TEMPO

Al 52′ prima sostituzione nel Foggia, Loiacono entra al posto di Ngawa. Quattro minuti dopo occasione Foggia. Incornata di Iemmello e pronta risposta di Brignoli, suo ex compagno di squadra al Benevento. Al 65′ cambio anche nel Palermo, dentro Chochev per Haas. Due minuti dopo Puscas, lasciato solo in area di rigore, non riesce a deviare di testa graziando Leali.

Il Foggia prende coraggio, e prova a questo punto ad offendere con maggiore personalità. Al 74′ Gerbo non finalizza a dovere una bella azione dei rossoneri.

Stellone getta nella mischia Cannavò per Falletti. I rosanero premono alla ricerca del gol vittoria. Al 79′ il solito Puscas spedisce alto con il mancino un traversone di Rispoli, cinque minuti dopo gran sinistro dell’ex interista sul quale Leali si oppone da par suo. Il portiere rossonero sicuramente uno dei migliori in campo questa sera. All’84’ dentro capitan Agnelli per Busellato.

Al 91′ esordio anche per Ingrosso, al posto di Ranieri.

Non accade più nulla, termina a reti inviolate al “Renzo Barbera” nonostante sette minuti di recupero. Buon punto per i rossoneri che possono guardare alle prossime partite con maggiore fiducia. Rammarico in casa Palermo, con i siciliani che perdono il primato a beneficio del Brescia.