Cultura e territorio

Torre dell’Aglio: l’antica e affascinante torre della costa garganica

Torre dell’Aglio è situata in una fascia della costa garganica particolarmente ricca di questo tipo di edifici difensivi, torri di vedetta che avrebbero dovuto rendere le città imprendibili dalla via del mare.

Dopo avervi parlato di torre Mileto e della torre di Tertiveri, oggi vogliamo continuare il nostro viaggio tra le torri difensive del nostro territorio parlandovi di una delle più affascinanti e antiche torri costiere del Parco Nazionale del Gargano.

Torre dell’Aglio è costruita su un piccolo promontorio roccioso, lungo la costa tra Vieste e Mattinata, ad una altitudine di circa 100 metri sul livello del mare, in collegamento visivo con altre due torri costiere, Torre dei Campi e Torre di Porto Greco.

Cometa Neowise Baia di Molinella Vieste. Scatto di Nunzio Micale.
Riproduzione riservata

La torre fu edificata intorno al XVI secolo secondo lo schema tipico del tardo periodo vicereale con un massiccio corpo tronco piramidale dalle pareti lisce e piccolissime aperture che permettevano di monitorare i possibili attacchi via mare.

Le torri di vedetta come torre dell’Aglio venivano costruite lungo la costa a poca distanza tra loro favorendo il collegamento visivo e la possibilità di avvisarsi a vicenda su un possibile attacco.

In caso di incursioni, durante il giorno le torri si lanciavano a vicenda segnali con il fumo, di notte, invece con fuochi, avvertendo così anche gli abitanti del contado di mettersi in salvo o di prepararsi a combattere contro il nemico invasore.

Torre dell’Aglio, conosciuta oggi anche con il nome di Torre Porto Greco, venne costruita nel 1568. Intorno alla torre si sviluppa una spiaggia, lunga 84 m, chiamata Spiaggia di Porto Greco perché il torrione segna l’accesso ad un vero e proprio porto naturale, chiuso da un braccio di roccia, che in passato offriva un riparo per le imbarcazioni dei marinai.

Crediti Foto: Facebook Gargano una rotonda sul mare

La Spiaggia di Porto Greco è situata non lontano da Vieste ed è raggiungibile seguendo la SS89 che collega Vieste a Mattinata per poi lasciare l’auto e proseguire a piedi lungo un percorso tortuoso di 400 m.

È una spiaggia costituita da ghiaia chiara incontaminata, circondata da alte falesie calcaree a strapiombo sul mare e da una fitta vegetazione mediterranea. Via mare è possibile raggiungere anche il suggestivo Arco di Porto Greco, tipico architiello della costa garganica.

Fonte: http://www.prolocovieste.it

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock