Cultura

Teatro della Polvere e Avl sostengono “Scuola Fatoma”.In scena, per beneficenza, “La Terra”

Teatro della Polvere e Avl sostengono il progetto ‘Scuola Fatoma’, la prima scuola di italiano per migranti, istituita nel ghetto di Borgo Mezzanone, nel foggiano per volere dell’associazione culturale Fatoma Yaiw. Per sostenere le attività della scuola – che porta il nome di un giovane migrante che stava imparando a leggere e a scrivere in italiano per integrarsi nella società, ma è rimasto vittima di un incidente stradale – la compagnia teatrale foggiana ha deciso di allestire, per beneficenza, lo spettacolo ‘La Terra’, opera teatrale dedicata alle figure di Giovanni Panunzio, l’imprenditore foggiano ucciso dalla mafia perché si era opposto al racket delle estorsioni e Mario Nero, il testimone di giustizia che vide e denunciò il killer di Panunzio. Lo spettacolo, scritto da Marcello Strinati, vedrà due attori sul palco, Stefano Corsi e Luca Citarelli. La regia è di Corsi e Strinati; musiche di Donato Bonfitto. Lo spettacolo andrà in scena il prossimo 24 settembre, al Teatro della Polvere, in via Nicola Parisi.
“Ci siamo ritrovati una mattina a discutere su come sostenere il progetto ‘Scuola Fatoma’ a Borgo Mezzanone e ci è venuto naturale pensare che potevamo mettere a disposizione il nostro spazio e la nostra arte per l’iniziativa”, spiegano dalla compagnia foggiana. “Siamo convinti che il teatro sia un mezzo potente per raggiungere un pubblico vasto e che attraverso di esso si possa fare del bene. La storia drammatica di Fatoma ci ha commosso così come la sua determinazione a imparare a scrivere e leggere il suo nome. La stessa determinazione che vorremmo che la città di Foggia avesse per uscire da questo guado: siamo convinti che sia ancora possibile. Lo spettacolo ‘La Terra’, infatti, parla proprio del nostro territorio, della nostra provincia. Con leggerezza, profondità e rispetto”.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio