Crediti Foto: Il Resto del Gargano

Statale 16: è pronto il progetto di ammodernamento per il tratto San Severo-Foggia

Strada Statale 16: un progetto da130 milioni di euro

Foggia Reporter

San Severo – E’ ormai tutto pronto per l’assemblea aperta, in programma oggi, mercoledì 6 febbraio 2019, presso la Sala Consiliare “Luigi Allegato” di Palazzo Celestini – Residenza Municipale – con inizio alle ore 17,30, nel corso della quale verrà illustrato lo stato di avanzamento del progetto definitivo di ammodernamento della S.S. 16, nel tratto San Severo – Foggia.

All’incontro con la città prenderanno parte: avv. Francesco Miglio – Sindaco di San Severo; ing. Matteo Castiglioni – Responsabile Coordinamento territoriale, ANAS S.p.A.; ing. Nicola Marzi – Responsabile Project Management Puglia, ANAS S.p.A.; ing. Carmine Marro – Responsabile Unico del procedimento, oltre che sono stati invitati tutti i componenti della Giunta Municipale, tutti i consiglieri comunali, gli assessori regionali espressione del territorio Raffaele Piemontese e Leo Di Gioia il mondo associazionistico locale, la cittadinanza tutta.

“Siamo convinti che l’incontro, che segue una precedente conferenza dei mesi scorsi, possa essere davvero utile a tutti – dichiara il Sindaco Francesco Miglio – ed essere in grado di illustrare le varie fasi dei lavori di ammodernamento della strada statale 16, pianificati ed inseriti nel Contratto di Programma stabilito da MIT e Regione Puglia, per un investimento complessivo pari a 130 milioni di euro. Invitiamo conseguentemente la cittadinanza a partecipare ascoltando direttamente dai vertici di ANAS tutte le notizie riguardanti l’intervento finalizzato ad elevare i livelli di servizio della S.S. 16 “Adriatica” mediante adeguamento in sede del tratto compreso tra Foggia e San Severo per circa 20,5 km. E’ un momento importante di partecipazione attiva”.

Ricordiamo che l’intervento prevede l’adozione di una sezione trasversale ad una corsia per senso di marcia, della tipologia C1 delle norme nazionali. Inoltre, al fine di migliorare gli standard di sicurezza, il progetto prevede la realizzazione di viabilità di servizio in affiancamento all’asse viario principale per organizzare gli accessi ai fondi laterali, i cui utenti, pertanto, avranno piena autonomia negli spostamenti locali senza interferire con la circolazione lungo la S.S. 16.