Viaggi e turismo

Alla scoperta delle spiagge del Gargano: Baia del Leone

Scoprire le piccole e caratteristiche spiagge del Gargano è un’impresa che solo gli amanti del mare e della natura selvaggia possono compiere.

Ogni giorno vi porteremo alla scoperta di una delle meravigliose, selvagge e suggestive spiagge, baie e calette del Gargano, oggi vi parliamo di Baia del Leone.

Incorniciata, come in una cartolina, dalle alte e bianche falesie, sorge una piccola baia a 16 km da Mattinata, in direzione di Vieste.

Crediti Foto: Gargano App Coast

Baia del Leone è un vero e proprio spettacolo naturale per gli amanti dei luoghi selvaggi e incontaminati, lì dove la natura regna sovrana tra il canto dei gabbiano e il mare verde smeraldo.

Di difficile accesso da terra, questa piccola baia nel cuore del Promontorio del Gargano, siamo nella parte a sud-est del Gargano, prende il nome da uno scoglio staccatosi dall’alta e imponente falesia calcarea e che ricorda un leone accovacciato sulle zampe posteriori.

L’incantevole spiaggetta è di ghiaia bianca e protende verso alti fondali come molte spiagge delle costa garganica.

Baia del Leone si può raggiungere dalla SP53 che attraversa la costa del Gargano da Vieste a Mattinata.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock