Scontri Nocerina-Foggia, lo sfogo di Felleca: “Ora basta”

Felleca: "I nostri tifosi vanno tutelati"

Foggia Reporter

Sfogo del Presidente del Foggia calcio, Roberto Felleca, in merito agli incresciosi episodi di ieri pomeriggio prima della partita Nocerina-Foggia

: “Quanto accaduto è incredibile. La nostra è una tifoseria da serie A e non merita questa accoglienza quando si reca in trasferta .

Vorrei che si evidenziasse come realmente sono andati i fatti e come i tifosi del Foggia siano stati vittima di un vero e proprio agguato. Il tutto è accaduto davanti ai miei occhi. Ero in auto dietro la pattuglia delle Forze dell’Ordine di Foggia con davanti il furgone dei tifosi del Foggia. Mentre viaggiavamo verso l’ingresso dello stadio di Nocera, dall’angolo di una strada siamo stati vittima di un vero e proprio agguato estremamente pericoloso, a costo della nostra incolumità personale oltre che dei tifosi che ci precedevano con un altro mezzo, con lancio di pietre e vetri andati in frantumi.

Chiaramente i tifosi che ci precedevano all’interno del furgone fuoriuscivano dal mezzo per potersi difendere dal vile attacco  per evitare danni più gravi al mezzo stesso oltre che principalmente alle proprie persone. Abbiamo rischiato tutti la vita per colpa di qualche delinquente. Questo è il secondo episodio dopo quello di Brindisi in cui i nostri tifosi recandosi in trasferta vengono aggrediti dalla tifoseria ospite.  Questo è il ringraziamento avuto dopo aver pagato 500.000 Euro a fondo perduto oltre ad altre 50.000 solo per l’iscrizione al campionato

Ci hanno inserito in un girone scandaloso con campi dilettantistici dove ci aspettano sempre e soltanto per aggredirci e dove per quanto riguarda la gestione delle tifoserie,  al contrario della nostra che è una tifoseria da serie A, per numero di tifosi ma anche e principalmente per l’organizzazione che la contraddistingue, ammirata da tutta Italia e premiata poco tempo fa come la migliore di tutta la serie B. Ora basta! Mi sono seccato e farò presente in Lega quanto di incredibile sta accadendo ai nostri danni.

Oggi ho assistito ad una gestione dell’ordine pubblico dentro e fuori dello stadio sbagliata. Qui se si continua così si rischia veramente l’incolumità fisica dei nostri tifosi al seguito della squadra. Voglio che dalle prossime gare siano inviati dei commissari di campo per evitare che si verifichino nuovamente episodi di questo tipo ai nostri danni. Il calcio è uno sport e come tale va tutelato da tutti i punti di vista permettendo anche di seguirlo ai nostri tifosi in trasferta senza rischiare la propria vita. Voglio concludere sottolineando che non mi darò pace fino a quando questa splendida ed unica tifoseria non sarà rispettata come merita. Ripeto questa è una tifoseria da Serie A e come tale merita rispetto. Lotterò contro tutto e tutti coloro che cercheranno di impedire l’accesso ad i nostri splendidi tifosi in ogni stadio dove il Foggia giocherà in quanto siamo gli unici a disporre di una organizzazione che ci permette di andare in trasferta ovunque  giochiamo”