Cronaca

Scomparsa di Marco Ferrazzano: “Perchè non viene fatto il test del Dna sul giovane investito dal treno?”

Foggia – Il noto programma Rai “Chi l’ha Visto?” torna ad affrontare il caso di scomparsa del govane foggiano Marco Ferrazzano, il 29enne scomparso venerdì 22 gennaio a Foggia.

Marco era vittima di numerosi episodi di bullismo. Marco non ha mai denunciato i ragazzi che lo picchiavano, gli facevano fare le capriole e gli tagliavano persino i capelli. Una volta era tornato a casa con il setto nasale rotto. Una ricostruzione agghiacciante.

Alcuni video di Marco come quelli di altre persone fragili sono finiti su una pagina Instagram. A denunciarlo a “Chi l’ha Visto” è una telespettatrice del noto programma.

Emerge uno scenario orribile. A Marco è stato rubato il cellulare e il giorno dopo è sparito. Evidentemente nascondeva qualcosa di molto importante nel suo telefono perchè dopo il furto il ragazzo ha reagito in modo strano.

Era molto agitato per via del furto del telefono avvenuto il giorno prima della scomparsa. E’ un ragazzo con problematiche psichiche ma assolutamente innocuo. Se qualcuno lo vede è pregato di avvisare le forze dell’ordine immediatamente e magari avvicinarlo cercando di trattenerlo parlando del più e del meno – si legge nella pagina Facebook “Marco Ferrazzano torna a casa” -.

Purtroppo sono emerse anche terribili ipotesi. Lo stesso giorno della scomparsa di Marco, infatti, c’è stato un investimento ferroviario non molto lontano da Foggia. I resti recuperati sui binari non sono assolutamente riconoscibili. Frammenti di vestiti, piccole parti di corpo e sangue.

Non è rimasto nulla che ci possa dire se quei resti appartengono a Marco. Non sono trovate le scarpe che potrebbero essere sicuramente un elemento riconoscibile. Soltanto l’esame del DNA sui resti potrà dare una conferma o una smentita! E’ stato comunicato alla famiglia che per questo esame DNA è necessario almeno un mese di tempo – si legge sempre in un post pubblicato sulla pagina Facebook”.

Purtroppo cresce la paura che quella persona investita dal treno sia il ragazzo foggiano. “Fate subito il test del Dna, noi non resistiamo più. Vi prego”, questo l’appello doloroso del padre di Marco alla Procura.

Qui per vedere la puntata di Chi l’ha Visto del 10 febbraio 2021: LINK

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock