Economia

Rigenerazione urbana, Campo: città meno degradate e più sostenibili

Dichiarazione di Paolo Campo, presidente della V Commissione Ambiente del Consiglio regionale

Migliorare la qualità e la sicurezza insieme alla sostenibilità energetica e ambientale delle città sono alcune delle finalità della proposta di legge che disciplina gli interventi di ristrutturazione edilizia approvata oggi in V Commissione, all’unanimità dei presenti.

Per ottenere questo risultato, i Comuni possono favorire e incentivare la rigenerazione urbana anche attraverso limitati e vincolati incrementi di volumetrie esistenti, assegnati in misura maggiore a quanti vorranno demolire, ricostruire o delocalizzare immobili degradati e fatiscenti.

Si prevedono anche riduzioni o esclusioni dell’applicazione dell’IMU per gli interventi edilizi destinati alla realizzazione di alloggi di edilizia residenziale sociale e una quota non inferiore al 20% degli stessi sia riservata a fitti con canone agevolato.

Sarà il Consiglio Comunale ad individuare gli ambiti urbani in cui applicare gli ampliamenti delle cubature che, comunque, devono rispettare tutte le norme vigenti di carattere generale, a partire da quelle che tutelano il paesaggio e che impongono limiti alla densità edilizia. Analoga tutela è garantita agli edifici vincolati per ragioni storiche e culturali o che sorgono in aree protette o soggette a dissesto idrogeologico. Grazie al disegno di legge della Giunta regionale, predisposto dal consigliere delegato Stefano Lacatena, si superano e risolvono tutte le difficoltà interpretative e applicative causate dalle leggi di proroga del Piano Casa. I Comuni, anche quelli che non hanno ancora adottato il Piano Urbanistico Generale, avranno, dunque, a disposizione gli strumenti e le regole utili a ridurre progressivamente il degrado o l’abbandono di zone della città come a ridurre il consumo di suolo.

Vincenzo D'Errico

Giornalista professionista e scrittore, impegnato a lungo nell’emittenza locale, collaboratore del quotidiano L’Edicola del Sud, direttore della Rivista Filosofia dei Diritti Umani / Philosophy of Human Rights.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio