Cultura e territorio

Arance, cioccolato e luppolo: la birra del Gargano finisce nel panettone per una golosa esperienza sensoriale

Chiudete gli occhi e provate ad immaginare il profumo del Gargano, cosa sentite? Noi immaginiamo l’odore del mare, il profumo delle zagare e quello dolce delle arance. E se tutti questi odori fossero concentrati nel dolce classico del Natale? Follia? No, un goloso esperimento pronto a stupire tutti i palati, anche quelli più esigenti. La birra del Gargano si fonde al panettone tradizionale e diventa un prodotto goloso da gustare in occasione delle festività natalizie.

L’originale e golosa idea è venuta l’anno scorso a Vincenzo Ottaviano, giovane e intraprendente ristoratore foggiano proprietario, insieme al fratello, del rinomato e romantico Trabucco da Mimì a Peschici, l’ideatore della profumatissima birra del Gargano.

Le gustose e rinfrescanti birre del Gargano sono state citate nella top 10 delle birre italiane di Style Magazine – Corriere della Sera. Ogni birra rappresenta un legame e nasce da una semplice e genuina intuizione: racchiudere in una semplice bottiglia di birra il profumo dell’estate, l’autenticità e le emozioni di un territorio mozzafiato come il nostro Gargano che ha tantissimo da offrire.

Anche quest’anno, la deliziosa birra del Gargano è diventata l’ingrediente protagonista del panettone realizzato in collaborazione con la nota pasticceria Pizzicato di Vico del Gargano. Da questa particolare e deliziosa unione è nato un panettone artigianale, rustico e molto profumato, una vera e sperienza sensoriale.

Annarita Correra

Mi chiamo Annarita Correra, ho 28 anni, sono una giornalista pubblicista, una copywriter, content creator e cantastorie. Credo che la bellezza salverà il mondo e per questo la cerco e la inseguo nella mia terra, la più bella del mondo. L’amore per la letteratura mi ha portato a conseguire la laurea triennale in Lettere Moderne e quella magistrale in Filologia Moderna. Ho collaborato con riviste online culturali, raccontando con interviste e reportage le bellezze pugliesi. La mia avventura con Foggia Reporter é iniziata cinque anni fa. Da due anni curo la linea editoriale del giornale, cercando di raccontare la città e la sua provincia in modo inedito, dando voce e spazio alla cultura e alle nostre radici. Scrivo e creo contenuti digitali, gestisco la pagina Instagram del giornale raccogliendo e raccontando le immagini più belle delle nostra terra.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock