Attualità

Nuovi investimenti di Lotras al Terminal Intermodale merci di Foggia Incoronata

Nuovi investimenti per il miglioramento della sostenibilità ambientale e dell’efficienza del servizio sono stati realizzati da Lotras presso il Terminale Intermodale merci di Foggia Incoronata. Si tratta di tre nuove gru gommate per il sollevamento e lo spostamento di unità di trasporto intermodale, due delle quali già operative, tutte altamente performanti, a basso impatto ambientale e in grado di favorire una sostanziale riduzione dei consumi.

Alla flotta di tre locomotori che operano sul fascio di binari di presa e consegna per la  connessione con la linea adriatica e su 8 chilometri di binari che caratterizzano i 70.000 metro quadri di superficie del Terminal Lotras,  inoltre, si è aggiunta la nuova locomotiva CZ Loko 741.758, RYO, che consente di ridurre ulteriormente le emissioni in atmosfera, l’inquinamento acustico e di ottimizzare gli interventi di manutenzione a beneficio dell’ambiente, della collettività e degli operatori direttamente coinvolti dal suo utilizzo. La locomotiva dispone di sistemi di autodiagnosi e sicurezza avanzati per le manovre dal fascio di presa e consegna ai binari interni di raccordi industriali e terminal cargo.

Il nuovo mezzo è stato denominato RYO, nome d’arte di Domenico Pio de Girolamo, prematuramente scomparso nel 2020 – fondatore di Lotras con suo padre Armando, sua madre Antonietta e suo fratello Nazario – che ha sempre coniugato l’impegno aziendale con quello culturale, con una particolare passione per la “street art”. La logistica ferroviaria, dunque, come elemento di promozione culturale e di unione per territori e comunità, come peraltro attesta la pinacoteca virtuale presente sul sito www.lotras.it che raccoglie e presenta una parte delle centinaia di opere realizzate e raccolte da Domenico Pio de Girolamo.

Prosegue, nel contempo, il percorso aziendale di sostenibilità per affiancare alla Certificazione UNI EN ISO 14064 della Carbon Footprint Organization (CFO) anche l’ulteriore riduzione di emissioni atmosferiche, con interventi e azioni mitigative sinergiche che porteranno Lotras alla neutralità nel prossimo biennio.

La sostenibilità complessiva scelta da Lotras guarda inoltre alle proficue relazioni con il territorio, come peraltro sancito anche dal conferimento a Lotras nel 2022 del premio Sustainability Award, importante riconoscimento riservato alle aziende che hanno testimoniato crescita ed equilibrio sostenibili e inclusivi, creando valore aggiunto anche per la comunità.

Lotras gestisce direttamente il Terminale intermodale merci di Foggia-Incoronata ed è società di riferimento per quello di Forlì-Villa Selva quale MTO (Multimodal Transport Operator), a conferma di una sinergia strategica tra Puglia ed Emilia Romagna per il consolidamento ed il deconsolidamento delle merci attraverso un’organizzazione di mezzi e risorse produttive in grado di assicurare attività e servizi in modo efficiente e sostenibile, ottimizzando quindi in senso complessivo tempi e costi dell’ultimo miglio ferroviario, anche con il supporto del polo logistico di Faenza di Lotras System. La recente implementazione del servizio di autostrada ferroviaria, avviata nel 2021 ed in grado di supportare gli autotrasportatori che non dispongono di un equipment attrezzato per l’intermodalità, consentendo l’imbarco di tutti i semirimorchi stradali non gruabili, rientra nel reticolo di tracce programmate e ordinarie del network ferroviario che si estende dalla Sicilia al centro Europa.

Un modello hub & spoke che ottimizza la distribuzione delle merci e il consolidamento delle stesse con rilanci dedicati e rispondenti alle esigenze della clientela, nell’ambito di un accordo quadro con Rete Ferroviaria Italiana (RFI), gestore dell’Infrastruttura ferroviaria nazionale.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio