Eventi

Memorial Giancarlo Ravidà, il 19enne ucciso da un’auto pirata

Il 6 giugno dalle 18, presso la palestra comunale "Russo" di Foggia, si terrà la terza edizione di un progetto in memoria del 19enne

Il prossimo sei giugno, presso la palestra comunale “Russo” di Foggia, si terrà la terza edizione del “Memorial Giancarlo Ravidà”, un progetto finalizzato alla promozione della cultura del dono organizzato dall’A.I.D.O. (Associazione Italiana per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule) di Foggia in collaborazione con ASD Lions Academy, Fenice Basket Foggia, Cooperativa Sociale Cammina con noi, Sanità + e CSV Foggia.

Il 19enne foggiano Giancarlo Ravidà fu trovato, il 2 gennaio 2015, disteso su un marciapiede con il volto tumefatto e ferite in varie parti del corpo. Una volta portato in ospedale, il ragazzo morì il giorno dopo i suoi genitori decidono di donare gli organi, quelli che hanno salvato e ridato la vita a nove persone.

Nei giorno successivi si costituì il pirata della strada che investì e uccise il ragazzo foggiano. Si tratta di un giovane di 28 anni, di origine marocchina, residente a Prato e già conosciuto alle forze dell’ordine per alcuni precedenti. L’uomo – rinviato a giudizio – fu condannato per omicidio colposo, dopo che la Corte di Cassazione escluse la fuga e l’omissione di soccorso.

Vincenzo D'Errico

Giornalista professionista e scrittore, impegnato a lungo nell’emittenza locale, collaboratore del quotidiano L’Edicola del Sud, direttore della Rivista Filosofia dei Diritti Umani / Philosophy of Human Rights.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio