Economia

Medaglia d’oro ai vini rosati di Stornara

I rosè Ninù e Marilina premiati al Mondial du Rosè di Marsiglia

Due vini della provincia di Foggia, il Marilina e il Ninù, sono campioni del mondo. Al Mondial du Rosè di Marsiglia, infatti, i due rosati delle Cantine Spelonga di Stornara, entrambi prodotti dal Nero di Troia Puglia Igp, si sono aggiudicati la medaglia d’oro, un riconoscimento che per un vino italiano, in Francia, acquista un valore aggiunto.

Spelonga in realtà non è nuova ad imprese simili, visto che da anni continua a conquistare il mondo con medaglie e riconoscimenti che identificano la cantina dei Cinque Reali Siti in un universo vasto e variegato come è quello del vino. “Aggiudicarsi la medaglia d’oro al Mondial du Rosè è davvero un’impresa complicata, ma riceverne addirittura due ci rende così felici da non poterlo spiegare a parole”, ha detto Marilina Nappi, il volto delle Cantine Spelonga.

La Puglia – ha aggiunto – sta crescendo molto in termini di qualità, abbiamo tutti i presupposti per arrivare in alto e conquistare i palati più esigenti, basta impegnarsi e soprattutto crederci. Questo è quello che facciamo ogni giorno. Sono contenta che il Marilina abbia confermato la qualità e le peculiarità che lo hanno sempre contraddistinto, e sono ancora più felice che anche il Ninù, un prodotto nuovo sul mercato, abbia ottenuto gli stessi consensi. Queste sono conferme che stiamo svolgendo un buon lavoro e cercheremo di fare sempre meglio. Ovviamente questi risultati sono un lavoro di gruppo, oserei dire una squadra fantastica che abbiamo l’onore di avere accanto ogni giorno”.

Vincenzo D'Errico

Giornalista professionista e scrittore, impegnato a lungo nell’emittenza locale, collaboratore del quotidiano L’Edicola del Sud, direttore della Rivista Filosofia dei Diritti Umani / Philosophy of Human Rights.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio