Attualità

Il foggiano Marco Morrone, partner della startup Olivante nella lista Forbes dei 100 under 30

Oggi torniamo a parlarvi di Olivante, la prima piattaforma in Italia che permette a tutti i ristoratori di scegliere l’olio che meglio si abbina alla propria cucina e acquistarlo direttamente dai piccoli produttori locali. L’iniziativa è stata lanciata nel Dicembre 2019 e in poco tempo ha ricevuto diversi riconoscimenti: la vittoria del bando “PIN – Pugliesi Innovativi” come uno dei progetti più ambiziosi e innovativi in ambito food in Puglia e la candidatura come “Startup dell’anno” per i Food Community Awards 2020.

Nonostante le restrizioni del 2020, Mario e Marco Morrone, i due fratelli che hanno contribuito alla creazione e al seguente successo di Olivante, sono riusciti ad ottenere ottimi risultati coinvolgendo più di 25 attività tra ristoratori (anche esteri) e produttori provenienti da 4 regioni italiane diverse.

Tra questi risultati non possiamo non citare forse il riconoscimento più importante ottenuto fino ad ora: la celebre lista Forbes dei 100 under 30, ovvero dei 100 nomi dei giovani talenti sotto i 30 anni promotori delle iniziative più innovative, ha inserito nella categoria ‘Food & Drink’ Marco Morrone. Abbiamo pensato perciò di celebrare insieme a lui questa vittoria tramite qualche domanda riguardo le sue sensazioni in seguito alla vincita e i progetti futuri di Olivante.

Finire nella celebre lista dei 100 under 30 è un’occasione più chespeciale, com’è stato per te ottenere questo riconoscimento cosìimportante?

È stata un’emozione incredibile. Mio fratello Mario mi stampò la lista appena pubblicata con il mio nome in evidenza e vedendolo lì, insieme a quello di personaggi importantissimi, rimasi letteralmente senza parole. Essere inserito nella lista Forbes “100 under 30” è probabilmente uno di quei riconoscimenti che possono davvero cambiarti la vita, esserci entrato grazie al lavoro fatto con mio fratello lo rende ancora più speciale per me.

Oltre a riconoscimenti di questo tipo, quali sono le altre cose che tihanno dato o che continuano a darti più soddisfazione?
 

Senza dubbio il percorso accademico che sto ultimando con la laurea magistrale. Questo percorso mi ha regalato diverse soddisfazioni perché non solo mi ha indirizzato in un campo professionale nuovo e che mi ha da sempre affascinato, ma soprattutto sono riuscito a portare avanti questo impegno contemporaneamente ad Olivante da quando era solo un’idea di Mario ad oggi, vedendo crescere la startup mese dopo mese e sapendo di aver contribuito a farlo.

Ad oggi perché è importante acquistare prodotti e sostenere le attivitàdel territorio?
 

Il cuore del mercato dell’olio è fatto circa dal 70% di piccole aziende dislocate su tutto il Territorio nazionale e per i ristoratori è impossibile conoscerle tutte e sapere quale sia il prodotto più adatto alla propria cucina. La GDO fagocita queste realtà vendendo poi a prezzi scorretti. Comprare attraverso Olivante significa non solo garantirsi un prodotto di qualità, certificato e sicuro ma significa anche “conoscere” le persone che ci sono dietro quella singola bottiglia d’olio e riconoscerne il valore e il lavoro.

A cosa puntate per il vostro futuro?
 

Abbiamo una road map molto chiara come startup. L’obiettivo dei prossimi 12 mesi è quello di diventare leader in Italia per il mercato dell’olio extravergine d’oliva e abbiamo iniziato da quest’anno con le prime campagne di fund rising. Personalmente mi laureerò a breve nella magistrale in “Scienze giuridiche della sicurezza dei dati personali e privacy” e punterò a conciliare il mio impegno in Olivante con l’attività di consulente per la privacy.

Vincenzo Maddalena

20 anni. Studente di lettere moderne all’Università degli Studi di Foggia. Appassionato di libri, musica, serie tv e film. Come obiettivo principale mi pongo sempre quello di far conoscere realtà, idee diverse e interessanti di cui non si parla molto o se ne parla in maniera disinformata. Speranzoso soprattutto di continuare questo percorso giornalistico con buoni risultati.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock