Cultura e territorio

Viaggio tra le meraviglie del Lago Salso

Se desiderate vivere un week end paradisiaco a pieno contatto con la natura, beh l’Oasi del Lago Salso farà al caso vostro. A ridosso del Golfo di Manfredonia, l’Oasi del Lago Salso si distende tra paludi e vasti pascoli per ben 550 ettari. Alimentato dal torrente Candelaro, il Lago Salso si caratterizza per la singolarità delle sue acque dolci nonostante la vicinanza al mare. In questa palude di circa un metro e mezzo di profondità si ritrovano specie animali di notevole biodiversità, motivo per cui l’area è tutelata dal Parco Nazionale del Gargano. Un paradiso per i cultori di birdwatching, i quali muniti di cannocchiale potranno osservare 300 specie di uccelli tra fenicotteri rosa, aironi ed anatre.

ambiente

Al suo interno vi sono ben sette sentieri naturalistici, percorribili a piedi, in bici o a cavallo di durata variabile dai 30 minuti a un massimo di 4 ore. L’ideale per una bella gita in famiglia tra le spiagge di Siponto o alla riserva “Frattarolo”, zona umida delle Saline di Margherita di Savoia. L’Oasi è così speciale tanto da esser salvaguardata anche dal WWF. Proprio per questa ragione, essa è stata classificata dall’UE per il Life Project col fine di proteggere l’ambiente e l’avifauna. Infatti vi sono numerosi progetti e ricerche (a cui è possibile farvi visita) volte alla conservazione e alla tutela delle specie e dell’habitat naturale.

Per le vostre escursioni, in cui avvisterete anche simpatici ricci e tassi, l’Oasi mette a disposizione il servizio noleggio di binocoli e biciclette. E per l’accessibilità di tutti, sono previsti anche percorsi asfaltati. Per il ristoro, ovviamente, non vengono meno le accoglienti aree pic nic finalizzate al vostro break tutto relax. Ma non finisce qui! Nel silenzio della natura avrete la possibilità di rilassarvi tra i profumi e il silenzio della natura (http://www.beboasilagosalso.it/).

oasi

L’Oasi è sempre aperta e disponibile ad accogliere con piacere gli escursionisti: è possibile prenotare la visita guidata anche durante i giorni di chiusura. L’ideale per godersi a pieno la bellezza del lago e della natura che lo circonda (http://www.oasilagosalso.it). Allora perché non fare anche un giro in palude sulla barca elettrica? Entusiasmante vero? E per chi ama anche la cultura, no problem! L’area archeologica di Siponto vi ospita alle chiese di Santa Maria Maggiore e di San Leonardo.

Tante iniziative e panorami stupendi su cui rifarsi gli occhi!

Michela Serafino

Operatore culturale nei sistemi turistici e 30 anni di "pugliesità". Fin da bambina ho osservato con curiosità le meraviglie dell'arte. Decidendo di fare della mia passione una professione, sono volata via da Foggia per laurearmi in Scienze dei Beni Culturali e specializzarmi in Turismo, territorio e sviluppo locale presso la Bicocca di Milano. Con i miei primi passi nei musei, ho capito il valore della condivisione del bello con la società.... mai quanto nella mia regione! La mia mission? In quanto educatore museale e guida turistica, ciò che adoro di più è convertire i disinteressati al piacere della scoperta nei musei e alla bellezza della mia città. Il territorio trama con le sue risorse attraverso metodi di comunicazione 4.0 e web marketing (SEO, Socialmedia,...), tali da apportare il giusto contributo alla promozione culturale e turistica, ed io ci sono dentro. Rivolgendomi sia a giovani che ad adulti tra attività e laboratori, i miei racconti si rivolgono a chiunque abbia voglia di conoscere la Puglia, in particolare la Daunia. Il mio cavallo di battaglia? Progettare ed organizzare eventi culturali coordinando, tramite i media, strutture, associazioni ed infrastrutture necessarie per la mobilità e l'ospitalità. Adoro viaggiare, ma soprattutto appassionare della mia terra.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock