La Regione Puglia ‘taglia’ i trasporti per i foggiani

Foggia ancora una volta penalizzata

Foggia Reporter

La Faisa-Cisal sezione di Foggia, la Federazione Autonoma Italiana Sindacale Autoferrotranvieri, lancia un grido di allarme dopo la decisione della Regione Puglia di effettuare un pesante taglio KM/Bus che penalizzerà ulteriormente Foggia e la sua Provincia.

“Questo è il grido d’allarme che lanciamo, come O.S. Territoriale, per il futuro prossimo del TPL (Trasporto Pubblico Locale) dopo aver avuto conferma ed appreso ufficialmente, che la tanto decandata “razionalizzazione” che la Regione Puglia vuole servire alla bistrattata Capitanata, altro non è, che un pesantissimo TAGLIO di KM/bus che, sicuramente, produrrà l’effetto di  impoverire ancor di più il nostro territorio  a tutto vantaggio di altri territori che invece, di Km/Bus se li vedranno aumentare notevolmente.

Questo emerge dalla proposta dei SS.MM.2019 (Servizi Minimi) redatta dalla Struttura Tecnica dell’Assessorato Regionale ai Trasporti; proposta che prevede, per l’ATO della Provincia di Foggia (Ambito Territoriale Ottimale) come detto, una pesante decurtazione di ben  – 1.811.295 Km/Bus.

La preoccupazione del Sindacato è tanta e a poco servono le modifiche apportate alla L.R. 18/2002 novellata dalla L.R.67/2018 ove all’art. 9 si prevedono cofinanziamenti aggiuntivi per solo due anni, però  sempre nei limiti della disponiblità di bilancio!

“Sedazioni”, queste che non sortiscono alcun effetto!

Meno chilomitri/bus di Servizi Minimi equivalgono: a meno Servizi di TPL sul territorio; a  minor diritto alla mobilità; ad un incremento all’uso del mezzo automobilistico privato a discapito del mezzo pubblico e, ancor più grave, un notevole rischio occupazionale nel settore conseguenza inevitabile  dei tagli.

 La Mannaia colpirà con maggior vigore i Servizi Urbani del capoluogo e di cittadine come Manfredonia, Lucera, Cerignola, San Giovanni R. Ecc.

La FAISA-Cisal di Capitanata dice NO a questa politica dei tagli a discapito di diritti costituzionali sanciti come il LAVORO e la MOBILITA’!

Al Presidente della Provincia di Foggia, a Tutti i Sindaci del Territorio, a Tutti i Politici, a tutti gli Utenti e cittadini, chiediamo una ferma e decisa presa di posizione a prescindere dai legami partitici esistenti affinchè si induca la Regione alla Ragione e a cambiare decisamente rotta….qui si difende la nostra Capitanata!!!

E sicuramente NOI…. la difenderemo!!!