Cultura e territorio

“La bellezza di una cooperazione che sa essere inclusiva”: torna Pomovero, la passata di pomodoro libera dal caporalato

Foggia – Anche quest’anno è disponibile Pomovero, la passata di pomodoro solidale, sostenibile e libera dal caporalato. Pomovero è un progetto di agricoltura sociale e sostenibile curato da una rete di associazioni, cooperative e imprese sociali che ha l’obiettivo di produrre senza spreco, senza sfruttamento del lavoro e dell’ambiente, una passata di pomodoro trasparente nella filiera produttiva e capace di garantire al cliente un prodotto etico, equo e solidale.

La passata è realizzata da Cooperativa Sociale Unsolomondo (Bari), Cooperativa Sociale “Semi di Vita” (Bari), Masseria “Terra d’incontro” (Casamassima), Associazione “Avanzi Popolo 2.0” (Bari), Cooperativa Sociale “Pietra di Scarto” (Cerignola).

“In questi giorni Nicola e tutti gli altri ragazzi sono impegnati nella raccolta del pomodoro presso uno dei produttori della rete che stiamo creando. Siamo infatti a Borgo Incoronata presso la Agrimar SRL di Michele Maruotti, produttore biologico di pomodoro – scrivono su Facebook dalla Cooperativa Sociale Pietra di Scarto, cooperativa nata nel 1996 con l’obiettivo di realizzare l’inserimento lavorativo di persone in difficoltà -.
Abbiamo concordato con lui un prezzo equo alla pianta, impiegando i nostri lavoratori per la raccolta. In questo modo riusciamo a garantire maggiore continuità lavorativa per le persone che accogliamo in cooperativa.Questa è la bellezza di una cooperazione che sa essere inclusiva e sa generare opportunità. Questo è il progetto ‘Ciascuno cresce solo se sognato: per una filiera equa e solidale del pomodoro'”.

Obiettivo del progetto è quello di creare una filiera autodeterminata del pomodoro, avendo come faro i principi del commercio equo e solidale ed applicando criteri di giustizia sociale, con un’attenzione particolare alla sostenibilità ambientale, attraverso la gestione trasparente dell’intera filiera produttiva, dal campo alla tavola.

La stagione 2021 porta con sé una nuova sfida ed un’importante novità: circa 40.000 bottiglie di passata (nel 2016 erano appena 2000) da vendere direttamente a: consumatori finali, Gruppi di Acquisto Solidale, ristoranti e gastronomie che saranno confezionate nel nuovo opificio della Cooperativa Sociale “Pietra di Scarto”, realizzato presso il Laboratorio di Legalità “Francesco Marcone”, bene confiscato alla mafia e affidato all’organizzazione dal 2010.

Potete ordinare la vostra passata su: https://www.pomovero.it/.

 

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock