Economia

Il Gal Daunia Rurale 2020 fa dialogare il territorio

Dopo il percorso partecipativo si lavora alla stesura della Strategia di Sviluppo Locale 2023-2027 da candidare all’Avviso Pubblico della Regione Puglia.

Si è chiuso a San Paolo di Civitate, con un laboratorio sullo sviluppo sociale e la sostenibilità ambientale, il processo partecipativo con cui il GAL Daunia Rurale 2020, con il supporto dell’Università di Foggia, è riuscito a far dialogare cittadini, mondo istituzionale, comunità economica e produttiva, organizzazioni agricole e terzo settore.

Sei i laboratori tematici su agricoltura, turismo, cultura, neo-imprenditorialità e opportunità dei giovani che, con un percorso itinerante, hanno prodotto un proficuo confronto da cui partirà, in base ai suggerimenti raccolti nei singoli appuntamenti, la stesura di una proposta di Strategia di Sviluppo Locale da candidare all’Avviso Pubblico emanato dalla Regione Puglia e rivolto a tutti i GAL pugliesi.

“Il percorso partecipato ha confermato il riconoscimento del ruolo del GAL come aggregatore e promotore di iniziative di sviluppo locale, oltre ad aver rilevato fiducia ed entusiasmo per le modalità utilizzate nella rilevazione di bisogni e potenzialità del territorio, anche grazie all’apporto scientifico dell’Università, dichiara Pasqua Attanasio, Presidente del GAL Daunia Rurale 2020. Ottima la qualità degli input raccolti, utili alla pianificazione di una strategia a medio e lungo termine che garantisca al nostro territorio competitività, innovazione ed inclusione sociale, soprattutto con il coinvolgimento attivo dei giovani. Un sistema di interventi che sia di ausilio a misure e programmi pianificati da istituzioni ed enti pubblici locali, provinciali e regionali. Il coinvolgimento attivo di chi vive e opera nell’Alto Tavoliere ci consente di costruire una strategia vincente in grado di dare ancora più vita alle zone rurali che custodiscono identità culturale, sociale ed economica, contrastando spopolamento, povertà e degrado ambientale”.

“Come Università di Foggia – aggiunge Nicola Faccilongo, prof. associato dipartimento di Economia- siamo sempre più vicini agli stakeholder del territorio e alle progettazioni partecipate, come da indirizzo strategico del Magnifico Rettore, Prof. Lorenzo Lo Muzio. I nostri studenti sono importanti anche dopo il percorso universitario. Desideriamo, pertanto, contribuire a creare le migliori condizioni per il loro futuro all’interno della nostra Provincia. Per queste ragioni le attività di ricerca, le competenze e le energie del Dipartimento di Economia, del Grant Office e dell’Università di Foggia in generale, sono sempre al servizio di queste bellissime iniziative e pronte ad accogliere le future sfide trasformative che il territorio può affrontare, con proposte concrete e d’azione”.

Alla fase di ascolto seguirà la stesura della proposta di strategia, che dopo l’approvazione da parte del Consiglio di Amministrazione del GAL Daunia Rurale 2020, sarà presentata alla cittadinanza, per poi essere inviata alla Regione Puglia entro il 16 ottobre.

Vincenzo D'Errico

Giornalista professionista e scrittore, impegnato a lungo nell’emittenza locale, collaboratore del quotidiano L’Edicola del Sud, direttore della Rivista Filosofia dei Diritti Umani / Philosophy of Human Rights.
Pulsante per tornare all'inizio