Costume e società

Guida alle fragranze da regalare a Natale. De Flumeri: “Il profumo è il nostro outfit”.

Contenuto sponsorizzato

Il profumo del Natale? È un misto di aria frizzante, arancia, cannella, cioccolato e gingerbread cookies. Almeno così dicono gli esperti. E per restare in tema di profumo, è bene sapere che una fragranza di qualità resta anche tra i regali più graditi. Abbiamo voluto parlare proprio di questo con Daniela e Valeria De Flumeri, titolari della profumeria artistica Profumi e Balocchi. Diplomate in Francia presso l’Ecole Supérieure du Parfum di Parigi portano in città la profumeria di nicchia offrendo ai propri clienti fragranze realizzate da nasi specializzati e da maestri artigiani dell’evento. Da qui anche le attività di divulgazione della cultura olfattiva che affiancano le attività di vendita di Profumi e Balocchi, rendendola una realtà unica sul territorio.

Entriamo subito nel vivo dell’intervista con la più classica delle domande a tema: regalare un profumo a Natale. Consigli?

Nella nostra profumeria artistica sono disponibili fragranze di nicchia. Al momento consiglierei di puntare sulle nuove fragranze di Perris Monte Carlo, come quelle della famiglia orientali-speziate, molto intense ed invernali con le fave di cacao. Ancora, sono splendidi da indossare ma soprattutto da ammirare le creazioni The House of Oud, design accattivante, realizzati con partiture olfattive originali in grado di far viaggiare con i sensi. Un’altra idea sono i profumatori Lampe Berger, per chi ama la diffusione delle fragranze nell’ambiente e vuole eliminare gli odori.

Adesso parliamo di te. Come ti avvicini al mondo dei profumi?

È una passione nata durante l’adolescenza quando chiesi a mio padre di acquistare per me l’enciclopedia del profumo su cui ho iniziato a studiare sin da piccola prima di intraprendere il mio percorso di studi professionale in Francia.

Se dovessi dare una definizione di profumo?

Per me il profumo è magia. È il nostro migliore outfit. Preannuncia il nostro arrivo e ritarda la nostra partenza.

Qual è la differenza tra la profumeria tradizionale e la profumeria artistica?

Si tratta di profumi creati ad arte da maestri profumieri, capaci di tradurre e interpretare emozioni impalpabili in viaggi sensoriali olfattivi. Non seguono le mode o i trend del momento, ma si affidano a una solida base di tradizione e sapienza dei grandi nasi artigiani.

the house of oud
The House of Oud

Chi frequenta una profumeria artistica?

I nostri clienti sono coloro che non amano seguire la moda ma farla, indossando il profumo come migliore outfit, un segno distintivo e profumato della propria personalità.

Come si sceglie un profumo in una profumeria artistica?

Realizziamo delle vere e proprie “passeggiate olfattive”, una consulenza personalizzata che aiuta a scegliere il profumo adatto.

Ci sono dei brand di riferimento per il settore?

Trattiamo diversi brand di profumeria artistica, siamo sempre aperti alle novità. Chi acquista una fragranza da noi può fare un “viaggio olfattivo” attraverso i profumi e le note provenienti da ogni parte del mondo.

Quali sono le tendenze attuali nel mondo del profumo?

Al momento gli estratti di fragranza con una concentrazione massima di oli essenziali che conferiscono maggiore sillage e persistenza.

perris monte carlo
Perris Monte Carlo

Non solo profumi: qual è il tuo brand di riferimento per la cosmesi?

Al momento consiglio la linea Skin Fitness di Perris Swiss Laboratory della Perris Monte Carlo. Si tratta di un protocollo per la pelle prodotto in Svizzera da un team di biologi, chimici e leader della ricerca nello skincare.

Nella tua profumeria c’è spazio anche per i trattamenti di bellezza?

Si, ho adibito uno spazio per realizzare dei trattamenti viso personalizzati che eseguo personalmente dopo una chiacchierata preliminare con la cliente, per capire il suo stile di vita, le sue abitudini alimentari e per capire cosa desidera ottenere dal prodotto.

Infine, dalla profumeria alla divulgazione olfattiva il passo è breve: quali sono le attività realizzate in questo ambito?
L’ultima in ordine di tempo è stato l’evento Profumiamo la Musica, il primo concerto olfattivo andato in scena in Capitanata, una sinestesia tra musica e profumi Perris Monte Carlo. Ma siamo operative da anni nel settore, abbiamo realizzato tanti eventi a tema con le associazioni locali e internazionali come ad esempio l’evento del matrimonio sensoriale con uno spazio dedicato al Profumo della Sposa in collaborazione con la sala ricevimenti Feudo della Selva oppure l’evento dedicato alla Storia del Profumo con il Rotary Club di Foggia.

lampe berger
Lampe Berger

 

 

 

 

Tags

Dalila Campanile

Giornalista pubblicista, addetta stampa e digital PR. Sin da piccola non ho mai smesso di coltivare una delle mie più grandi passioni: la scrittura. Dopo l’esperienza di redattrice presso il giornalino scolastico delle scuole medie “Il SottoSopra”, ho capito che la mia strada sarebbe stata quella: non mi sono mai fermata, intraprendendo numerose collaborazioni con le testate locali, specializzandomi in articoli di costume. Poi sono arrivate le collaborazioni per gli uffici stampa e la comunicazione digitale. Dopo la laurea in legge – la mie materia preferite? Inevitabilmente Diritto Commerciale e Diritto delle Comunicazioni – ho seguito numerosi corsi di aggiornamento e specializzazione per affinare le mie doti comunicative. La mia missione? Far circolare le buone notizie e raccontare il bello che ci circonda, perché non bisogna mai darlo per scontato.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock