Cultura e territorio

Caciocavallo Podolico del Gargano, tra i formaggi più buoni e nobili d’Italia

Gargano – Immaginate di chiudere gli occhi e pensare al Gargano, cosa vi viene in mente? Noi pensiamo all’odore della salsedine, al mare cristallino dell’Adriatico, alle leggende sulle sirene ma soprattutto al sapore della sua cucina. Noi da buongustai vogliamo concentrarci proprio su quest’ultima parlandovi del caratteristico e buonissimo Caciocavallo Podolico.

Ebbene sì, il Gargano non è solo spiagge meravigliose ed escursione, è anche sinonimo di prelibatezze gastronomiche uniche e inimitabili.

Tra queste vi è il Caciocavallo Podolico, considerato tra i più buoni e nobili formaggi italiani, ricavato esclusivamente da latte di mucche podoliche cresciute allo stato brado nei territori del Gargano.

Questo particolare e goloso caciocavallo è sicuramente tra i più pregiati del Sud Italia. Si tratta di un formaggio unico e raro prodotto seguente tecniche tradizionali molto antiche.

Come si produce il Caciocavallo Podolico? Si caglia il latte e si rompe la cagliata in grani della misura di un chicco di riso.

La pasta matura nel siero in una tinozza e poi è messa a sgrondare su un tavolo di legno inclinato per un tempo variabile.

Si taglia a fette, si fila con acqua bollente e si modella il formaggio sino a che raggiunge la forma di un fiasco panciuto con una testina.

Si tratta di un’operazione delicata, che richiede pratica e soprattutto molta abilità.

Quando la forma del formaggio è perfetta e la testina è stata chiusa e modellata, il caciocavallo è immerso in acqua fredda e quindi va in salamoia.

Infine la stagionatura, che per tradizione avviene in grotte naturali del Gargano, varia. In genere va da qualche mese a tre anni.

Ci sono, però, anche casi eccezionali in cui il formaggio stagiona anche fino a 10 anni, in questo caso il suo sapore sarà sicuramente un po’ più piccante e speziato.

Insieme al gustoso pane di Monte Sant’Angelo, le ostie ripiene, la Farrata, l’anguilla di Lesina e a tanti altre prelibatezze del nostro territorio, il Caciocavallo Podolico arricchisce il golo bagaglio gastronomico dei prodotti tipici del Gargano, un vero potpourri di sapori, profumi e tradizioni.

Fonte: fondazioneslowfood.com

Annarita Correra

Mi chiamo Annarita Correra, ho 27 anni e amo raccontare storie. Credo che la bellezza salverà il mondo e per questo la cerco e la inseguo nella mia terra, la più bella del mondo. L’amore per la letteratura mi ha portato a conseguire la laurea triennale in Lettere Moderne e quella magistrale in Filologia Moderna. Ho collaborato con riviste online culturali, raccontando con interviste e reportage le bellezze pugliesi. La mia avventura con Foggia Reporter é iniziata cinque anni fa. Da un anno curo la linea editoriale del giornale, cercando di raccontare la città e la sua provincia in modo inedito, dando voce e spazio alla cultura e alle nostre radici. Mi occupo di web editor e creo contenuti digitali, gestisco la pagina Instagram del giornale raccogliendo e raccontando le immagini più belle delle nostra terra.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock