Attualità

Fuga dall’Afghanistan, Ascoli Satriano pronta all’accoglienza: “Ospitiamo una famiglia”

Ascoli Satriano – Il ritorno del regime dei talebani in Afghanistan ha costretto migliaia di famiglie a cercare una via di fuga per evitare privazioni e, in alcuni casi, persecuzioni per il loro passato di collaboratori delle potenze occidentali.

Le strazianti immagini di gente disperata e piangente per il futuro incerto e per la sicura perdita della libertà, hanno spinto l’amministrazione comunale di Ascoli Satriano a manifestare piena disponibilità ad alleviare la sofferenza di quanti scappano dall’Afghanistan, mettendo a disposizione di una famiglia afgana la struttura di San Giovanni Battista, nell’ex convento agostiniano. Si riporta di seguito la dichiarazione del sindaco, Vincenzo Sarcone.

La tragedia del popolo afgano non può lasciarci indifferenti. Abbiamo l’obbligo di rispondere a una richiesta di aiuto verso coloro che in questi giorni hanno perduto ogni cosa.

Credo che le immagini che rimbalzano in televisione ed entrano in ogni casa ci chiamano a manifestare tutta la nostra solidarietà e disponibilità nel venire incontro al popolo afgano che vuole pace, fratellanza e libertà.

Per questo, sicuro di interpretare un comune sentimento, ho deciso insieme all’amministrazione comunale di mettere a disposizione la grande capacità di accoglienza della comunità ascolana e dare la disponibilità ad ospitare, nell’ex asilo San Giovanni, una famiglia afgana in fuga dalla propria terra martoriata da una nuova guerra e dal ritorno di un regime oscurantista.

Cari amici afgani, Ascoli Satriano è pronta ad accogliervi e garantirvi pace e serenità, in attesa che nella vostra bellissima terra, storico crocevia e punto di scambio e contatto tra popoli, possa tornare la tranquillità e la possibilità di vivere senza essere perseguitati per le proprie idee, il proprio credo e il proprio lavoro“.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock