Cultura e territorio

Foggia vista attraverso gli occhi di una travel blogger

Foggia – Si chiude l’interessante press tour di ‘Foggia Svelata’, un bellissimo viaggio di scoperta e riscoperta della nostra città e della sua provincia. Tanti i blogger e i giornalisti, provenienti da tutta Italia, che ne hanno preso parte, raccontando le bellezze e i tesori di una terra troppo spesso sottovalutata.

Vi riportiamo il racconto della travel blogger Simona Vespoli, creatrice del blog “Oltre le parole”, un sorta di diario nel quale la blogger napoletana trasferisce ai suoi lettori la sua grande passione per i viaggi. Ecco l’esperienza del press tour foggiano di sabato 23 marzo raccontrata attraverso le sue parole.

“Tornare in Puglia è sempre una lama a doppio taglio. La visita agli Ipogei Urbani ferma il tempo e riporta al silenzio. Come una clessidra in cui di colpo i chicchi all’improvviso smettono di scorrere. È un tempo senza tempo, è un tuffo nel passato che poi tanto lontano non è. La meraviglia del Teatro Umberto Giordano invece gioca due carte da novanta come Michele dell’Anno e Giustina Ruggiero, riportando al centro dell’attenzione sia la musica che il dialetto locale.

Ciliegina sulla torta un pranzo “leggero” alla Friggitoria in centro e la cena al Fuori Squadro. Eccola la lama dentro che tanto dona quanto riceve perché è così che fai Puglia mia bella. Tanto dai con tutte le tue sorprese e tanto prendi con tutte le parti del mio cuore che sto lasciando da te ogni volta!”.

Il racconto social continua: “Con i suoi 87 anni il signor Luciano di Borgo Incoronata ha catturato l’attenzione di tutti. Nel suo retrobottega ha parlato dell’importanza della storia e della terra. Incredibile vedere i suoi occhi emozionati ed emozionanti e incredibile quanto le sue parole siano state dirette e piene di significato. Parla di quanto storia e terra siano importanti e vadano nutrite. La prima perché ci permette di imparare dagli errori commessi e di creare un futuro migliore per noi e per chi verrà dopo si noi.

E la seconda perché nonostante i tempi siano cambiati e il progresso faccia sempre più parte del nostro quotidiano, è Madre Terra che continua a sostenerci. Ecco, la terra. Un filo conduttore che oggi ha collegato tutte le tappe della giornata.

È iniziato tutto dal mercato di Foggia e dal suo profumo di frutta, verdura e peperoni arrostiti. Prima della visita alla Basilica Santuario Della Madre Di Dio Incoronata la meravigliosa tappa alla bottega del signor Luciano ha colpito nel profondo. A seguire la degustazione di vini presso Borgo Turrito Wines e il pranzo tipico a base di focaccia pugliese con vista su un prato verde da togliere il fiato.

Per concludere in bellezza full immersion nel Parco Naturale Regionale Bosco Incoronata insieme a Franca Palese . Un contatto continuo con la terra, un ritorno alla tradizione e una bellissima giornata in compagnia. Grazie ancora una volta Puglia bella!”.

Da foggiani non possiamo che ringraziare Simona per le sue parole, per l’immagine della nostra città e del suo territorio che viene fuori dal suo racconto e da quello dei tanti blogger che hanno preso parte ad un’iniziativa, ‘Foggia Svelata’, della quale avevamo davvero tanto bisogno.

Annarita Correra

Mi chiamo Annarita Correra, ho 27 anni e amo raccontare storie. Credo che la bellezza salverà il mondo e per questo la cerco e la inseguo nella mia terra, la più bella del mondo. L’amore per la letteratura mi ha portato a conseguire la laurea triennale in Lettere Moderne e quella magistrale in Filologia Moderna. Ho collaborato con riviste online culturali, raccontando con interviste e reportage le bellezze pugliesi. La mia avventura con Foggia Reporter é iniziata cinque anni fa. Da un anno curo la linea editoriale del giornale, cercando di raccontare la città e la sua provincia in modo inedito, dando voce e spazio alla cultura e alle nostre radici. Mi occupo di web editor e creo contenuti digitali, gestisco la pagina Instagram del giornale raccogliendo e raccontando le immagini più belle delle nostra terra.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock