Attualità

Foggia, prima gioia stagionale allo Zaccheria. Perugia steso 2-1

Buona la quarta. Dopo tre pareggi casalinghi consecutivi, il Foggia riesce a portare a casa la prima vittoria stagionale allo Zaccheria. Ci riesce dopo una prestazione caparbia e determinata contro un Perugia che si è svegliato troppo tardi e che da stasera è in piena crisi dopo la terza sconfitta consecutiva. I rossoneri vincono 2-1 e si portano a quota dieci punti in classifica, a meno tre proprio dagli umbri. Le reti tutte nel primo tempo: Gerbo al 13′, Mazzeo al 28′ e calcio di rigore di Di Carmine al 45′.

Stroppa rivoluziona l’undici iniziale. A protezione di Guarna, linea difensiva composta da Loiacono, Camporese, Coletti e Gerbo. A centrocampo Deli, Agazzi e Vacca, mentre in attacco Beretta viene preferito a Fedato per comporre il tridente con Mazzeo e Chiricò. Rossoneri subito padroni del campo e in vantaggio al 13′: percussione solitaria di Alberto Gerbo che di destro batte Rosati e realizza la sua seconda rete stagionale. Non si fa attendere la reazione degli ospiti che replicano con un mancino dalla distanza di Bandinelli e una rovesciata di Di Carmine sugli sviluppi di un calcio d’angolo, ma è ancora il Foggia ad andare vicinissimo al raddoppio con Beretta al 21′: l’attaccante scuola Milan entra in area di rigore ma calcia in maniera sporca trovando la respinta con i piedi di Rosati. Il 2-0 è nell’aria ed arriva puntuale alla mezz’ora: Mazzeo elude il fuorigioco, si presenta a tu per tu con Rosati e lo salta in lob prima di depositare comodamente in rete di destro. Foggia cinico e cattivo. Al 35′ ammonito Vacca per un fallo a centrocampo: attimi di tensione tra i giocatori delle due squadre, ne fa le spese l’allenatore degli umbri Giunti che viene espulso dall’arbitro Aleandro. Ammoniti anche Coletti e Bandinelli. Al 45′ dubbio calcio di rigore per fallo di Coletti su Han: dal dischetto Di Carmine spiazza Guarna e riapre la partita. Si va al riposo sul 2-1.

Ad inizio ripresa il Foggia ha la grande occasione del 3-1. Beretta si invola in contropiede ma temporeggia servendo troppo tardi Mazzeo, liberissimo a centro area. Al 56′ prima sostituzione operata da Stroppa: dentro Fedato per Chiricò, poco ispirato questa sera. Nel Perugia dentro Cerri per Falco. Al 68′ fuori Deli, anche lui sottotono, e dentro Fedele per dare maggiore sostanza al centrocampo. Prende campo il Perugia, che ci prova con Colombatto al 71′ ma Guarna alza sopra la traversa la conclusione dalla distanza del centrocampista argentino. Un minuto dopo altra ripartenza non sfruttata dai rossoneri: Fedato non arriva di un soffio sul suggerimento di Beretta. Poco dopo Stroppa prova a dare più vivacità all’attacco inserendo Calderini per uno stremato Mazzeo. Al 75′ batti e ribatti in area perugina, la palla arriva a Fedato che calcia di prima intenzione non trovando lo specchio della porta. Finale di gara ricco di pathos ed emozioni: al 89′  occasionissima per il Perugia che non sfrutta i soliti limiti rossoneri sulle palle inattive. Calcio d’angolo e colpo di testa di Terrani sulla traversa a Guarna battuto. Sugli sviluppi del contropiede, Calderini si invola tutto solo verso la porta di Nocchi, subentrato all’infortunato Rosati, ma arriva stremato e spreca calciando debolmente di sinistro. Nei cinque minuti di recupero il Foggia riesce a soffrire e a portare a casa una vittoria fondamentale per il morale e per la classifica. Finisce 2-1 allo Zaccheria e prima vittoria casalinga della stagione per i rossoneri.

Simone Clara

Giornalista pubblicista dal 2015 e Direttore Responsabile di Foggiareporter.it - Giornalista pubblicista - Direttore Responsabile del sito Foggiareporter.it - Inviato partite e conferenze stampa Foggia calcio dalla stagione sportiva 2015/2016 - Collaboratore giornalista Gazzetta Meridionale - Inviato Barletta calcio per la stagione sportiva 2012/2013 - Redattore Napolicalcionews.it dal 2012 al 2014 - Iscrizione Albo Giornalisti Pubblicisti dal Giugno 2015 - Varie collaborazioni in ambito giornalistico Laureato in Beni Culturali info: simoneclara@outlook.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock