Cronaca

Foggia, ordinata la cattura di Caramello. Volontari: “Prima di condannare una vita chiedetevi quali siano le conseguenze”

Foggia – “Dopo segnalazioni, denunce ad Asl veterinaria, vigili urbani, polizia, oggi alle 15.30 è stata ordinata la cattura di Caramello. Addirittura pare ci sia stata una raccolta firme. Perché pericoloso. Perché ha aggredito.

Tanto ci sarebbe da dire. Troppo da spiegare e soprattutto informare. Ciò che colpisce è che a fare denuncia siano stati soprattutto proprietari di cani”.

Ieri a denunciare sui social quanto accaduto a Caramello, un cane randagio conosciuto da molti a Foggia sono i volontari dell’Associazione A Largo Raggio.

“Sappiate che la soluzione era la reclusione in un box. Voi potete anche solo minimamente immaginare cosa significhi rinchiudere in un box un cane abituato ad essere libero? – continuano i volontari -.

Ne abbiamo avuto di esempi in canile. Di cani fatti incarcerate perché da alcuni ritenuti pericolosi. Nerone, Peter. Dal loro ingresso in canile hanno smesso di vivere.

È stato fatto di tutto per bloccare questa assurdità. Ma non ci siamo riusciti. Il meglio che al momento è stato potuto fare è evitare la reclusione in un box. Per portarlo in una campagna.

Ci state sommergendo di domande su dove sia esattamente. Se la campagna è abitata. Se ci sono altri cani. Non sarà possibile fornire il punto esatto perché proprietà privata. Per chi ci conosce, sa che sarà fatto di tutto per il suo bene. Prima di condannare una vita, chiedetevi quali siano le conseguenze. E se ci sono alternative”.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock