Cronaca

Foggia, omicidio nel ghetto di Borgo Mezzanone: un 25enne nigeriano ha confessato

Foggia – Ieri sera un uomo è stato accoltellato nel ghetto di Borgo Mezzanone a Foggia. Un cittadino 25enne nigeriano fermato ieri e portato in questura ha confessato.

Si chiama Evans Nwafor, con precedenti per lesioni, fermato la scorsa notte dalla polizia con l’accusa di aver ucciso con numerose coltellate il connazionale 34enne Emeka Nwafor.

Ancora una volta un litigio scoppiato nel ghetto foggiano sfocia nel sangue. Come riportato dall’Ansa, l’indagato avrebbe ammesso di essere stato lui ad uccidere il connazionale al culmine di un litigio per futili motivi.

L’uomo è accusato di omicidio aggravato dai futili motivi. I due migranti avrebbero cominciato a litigare in una baracca-ristorante dove lavorava la vittima e dove il suo presunto assassino era andato a mangiare.

Tra i due è nato un acceso diverbio legato al cibo servito nel ristorante. La lite sarebbe poi proseguita all’esterno della baracca fino al tragico epilogo quando Evans con un coltello da cucina avrebbe ferito a morte il connazionale.

Fonte: Ansa

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock