Cultura e territorio

Il grano dei morti, simbolo dell’autunno foggiano: la ricetta di “Metti Tavola”

Il 2 novembre, nel giorno della “festa dei morti”, sulle tavole foggiane non può mancare “u grane cutte” (grano cotto), il cosiddetto grano dei morti che piace tanto a grandi e piccoli. Questo dolce della tradizione foggiana affonda le sue radici nell’antico mondo rurale della Capitanata ed è tipico di Foggia e di alcuni paesini della sua provincia.

Si tratta di un dolce molto semplice realizzato con pochi ingredienti ma estremamente goloso, pieno di tradizione e ricco di simbologia. Questo dolce foggiano, infatti,è segno di rinascita e di risveglio. Questa festa, quella del chitri, cadeva in un particolare periodo dell’anno, quello dedicato alla semina del grano e compiuta nel giorno che oggi corrisponderebbe al 2 novembre.

Ecco la ricetta realizzata da Metti Tavola, il nome che i foggiani Antonio e Donatella hanno dato al loro progetto food social che sta riscuotendo grande successo e che si fa portavoce delle tradizioni gastronomiche della nostra terra provando a raccontare i luoghi più belli e importanti della città attraverso i piatti più famosi e riprodotti.

Con un format attivo da due anni e mezzo su Facebook (www.facebook.com/mettitavola/) e Instagram (@metti_tavola), Donatella e Antonio realizzano e recensiscono ricette foggiane (e non solo) che fanno venire l’acquolina in bocca. Ecco la loro golosa ricetta del tradizionale grano dei morti

Ingredienti del tipico grano dei morti

500 grammi di grano tenero “bianchetta”
100 grammi di cioccolato fondente
1 melograno
un pezzo di cedro candito o 120 grammi di canditi misti
7-8 noci
q.b. vincotto

Preparazione del grano dei morti

Mettiamo in ammollo il grano per due giorni, cambiando l’acqua almeno 2-3 volte. Passati i due giorni, scoliamo l’acqua e mettiamo il grano in una pentola con abbondante acqua e cuociamo con coperchio per 15-20 minuti dal bollore.

Ultimata la cottura, lasciamo il grano nella stessa pentola con il coperchio, facciamo raffreddare e solo allora scoliamo. Trasferiamo in una ciotola e uniamo le noci tritate, i chicchi di melograno, i pezzetti di cioccolato fondente e mescoliamo.

Infine, prima di servire, aggiungiamo ancora noci, melograno e cioccolato, con i canditi e il vincotto. Piccolo consiglio: versare il vincotto solo prima di servire il grano e solo sulla quantità da consumare, in quanto ne indurisce i chicchi.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock