Cultura e territorio

Foggia durante il Fascismo: i Palazzi INCIS

A Foggia il Fascismo ha lasciato moltissime tracce. L’architettura fascista ha investito la città di Foggia in modo così evidente che è impossibile girare per la città senza notare chiese, palazzi e piazze che rispecchiano lo stile dell’epoca. Tra i tanti edifici fascisti non può di certo passare inosservato il Palazzo INCIS di Via della Repubblica.

Tra gli anni ’20 e ’30 il territorio della Capitanata fu interessato dal grande piano di bonifica del Tavoliere, solennemente annunciato da Mussolini a Foggia l’8 settembre 1934. Nei territori risanati dal regime furono costruiti borghi di fondazione per servire le numerose case coloniche, abitate da famiglie di agricoltori.

In questo periodo nacquero le tante borgate che circondando il capoluogo dauno, come Borgo Segezia, un piccolo e caratteristico borgo rurale che sorge a circa dodici chilometri a sud ovest di Foggia.

La domanda abitativa all’epoca era molto alta, così in queste aree rurali furono accolte circa 2000 famiglie, si trasferì qui una buona parte della popolazione foggiana. Tuttavia per far fronte alle esigenze abitatitve del ceto medio che voleva rimanere in città si cercò di provvedere alla costruzione di edifici grandi e capienti nel cuore cittadino, stiamo parlando del Palazzo delle Statue e dei tre complessi residenziali INCIS.

INCIS è l’acronimo di “Istituto Nazionale per le Case degli Impiegati dello Stato”, un ente pubblico costituito nel 1924 per assegnare abitazioni ai dipendenti civili e militari, favorendo soprattutto quelli con uno stipendio basso.

L’INCIS, durante il periodo del Fascismo, ha costruito numerosi quartieri, complessi ed edifici singoli, realizzando numerosi progetti urbanistici in tutta Italia. L’ente ha edificato interi quartieri in diverse città italiane, si pensi ad esempio al Quartiere Trieste, il Quartiere Coppedè e il Quartiere INCIS sulla via imperiale, a Roma.

Il Palazzo INCIS di Via della Repubblica, a Foggia, faceva parte di una serie di interventi urbanistici a Foggia. Il complesso residenziale riuscì a sopravvivere ai terribili bombardamenti americani subiti dalla città dauna.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock