Attualità

Foggia, missione compiuta e play-off più vicini: Catania sconfitto 3-0 allo Zaccheria

Era obbligatorio vincere per restare agganciati al treno play-off. Missione compiuta per il Foggia che supera un remissivo Catania per 3-0  davanti a circa diecimila spettatori e aggancia la Casertana al terzo posto in classifica.

Partita mai in discussione, di fatto in cassaforte già dopo i primi quarantacinque minuti di gioco. De Zerbi deve rinunciare ad Angelo, e al suo posto lancia Loiacono sulla fascia destra, con Coletti spostato al centro della difesa insieme a Gigliotti. Prima della partita doveroso minuto di raccoglimento in memoria di Cesare Maldini. Dopo una prima fase di studio, con gli etnei ben abbottonati dietro, al 13′ il Foggia passa in vantaggio: meraviglia di Sarno che si inventa un sinistro a giro dei suoi da fuori area, la palla si stampa sulla traversa, e capitola verso l’accorrente Floriano che non deve fare altro che ribattere in rete a porta sguarnita.

Al 19′ ancora Floriano scatenato imbecca Iemmello a centro area, ma il centravanti rossonero non riesce ad impattare la sfera. Alla mezz’ora due ghiotte occasioni per il possibile raddoppio, ma prima Coletti e poi Loiacono sciupano favorevoli chanches. Si va al riposo dopo una bella iniziativa personale di Chiricò, a cui soltanto un ottimo Liverani nega la gioia del gol. Il primo tempo si chiude con il meritato vantaggio degli uomini di De Zerbi.

Riprende il secondo tempo con l’ingresso in campo di Gerbo al posto del ritrovato Floriano al 52′. Cinque minuti più tardi gran destro dal limite di Iemmello. Palla di poco fuori alla sinistra di Liverani. Al 60′ il Catania prova a fare visita dalle parti di Narciso con una conclusione di Russotto che però non impensierisce il numero uno rossonero. De Zerbi richiama in panchina Sarno, che esce tra gli applausi, per Sainz-Maza. Al 73′ arriva il raddoppio del Foggia, con la firma d’autore di Pietro Iemmello. Il centravanti rossonero, ben innescato da Chiricò, si presenta a tu per tu con Liverani e lo supera con freddezza e precisione raggiungendo il ragguardevole score di diciotto reti in campionato. Applausi anche per l’autore dell’assist che poco dopo lascia il posto a Riverola.

Al 78′ tutti in piedi per Christian Agnelli. Il capitano riceve da Riverola, vede Liverani fuori dai pali e lo sorprende con un delizioso pallonetto che fa esplodere lo Zaccheria, fissando il punteggio sul 3-0. Sesta rete stagionale per lui. Un pezzo di bravura che rappresenta la ciliegina sulla torta in una notte a forti tinte rossonere.

via GIPHY

Simone Clara

Giornalista pubblicista dal 2015 e Direttore Responsabile di Foggiareporter.it - Giornalista pubblicista - Direttore Responsabile del sito Foggiareporter.it - Inviato partite e conferenze stampa Foggia calcio dalla stagione sportiva 2015/2016 - Collaboratore giornalista Gazzetta Meridionale - Inviato Barletta calcio per la stagione sportiva 2012/2013 - Redattore Napolicalcionews.it dal 2012 al 2014 - Iscrizione Albo Giornalisti Pubblicisti dal Giugno 2015 - Varie collaborazioni in ambito giornalistico Laureato in Beni Culturali info: simoneclara@outlook.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock