Attualità

Foggia-Catania 1-3. Rossoneri già fuori dalla Coppa Italia.

Amara la prima uscita stagionale del Foggia allo Zaccheria. I rossoneri perdono 3-1 contro il Catania nella partita valida per il secondo turno di Coppa Italia. Gli etnei affronteranno il Verona.

In svantaggio di 2-0 grazie alle reti di Rossetti e Lodi, il Foggia aveva trovato con Gori la rete che aveva accorciato le distanze, prima del 3-1 ancora di Rossetti.

FORMAZIONI

Grassadonia, costretto a rinunciare agli squalificati Mazzeo, Agnelli, Gerbo e Floriano lancia dal 1′ i nuovi arrivati Bizzarri, Carraro e Gori.

FOGGIA: Bizzarri, Tonucci, Camporese, Martinelli, Zambelli, Deli, Ramè, Carraro, Kragl, Nicastro, Gori.
In panchina: Noppert, Ranieri, Loiacono, Sicurella, Amabile, Rubin, Cascione, Sarri.
Allenatore: Gianluca Grassadonia.

CATANIA: Pisseri, Blondett, Marchese, Bucolo, Lovric, Noce, Rossetti, Biagianti, Barisic, Lodi, Pozzebon.
In panchina: Fabiani, Papaserio, Fornito, Di Grazia, Caccetta, Graziano.
Allenatore: Andrea Sottil.

PRIMO TEMPO

Dopo otto minuti prima palla gol del Foggia. Martinelli, in posizione sospetta, colpisce al volo da buona posizione trovando l’opposizione di Pisseri. Dopo due minuti bel sinistro a giro di Nicastro dai venti metri, respinto ancora da Pisseri.

Al 12′ Catania in vantaggio. Sanguinosa palla persa da Ramè a centrocampo, ripartenza etnea che si concretizza con il cross dalla destra di Barisic per Rossetti, libero di colpire di testa in tuffo da pochi passi trovando la difesa rossonera impreparata.

Al 18′ conclusione dalla distanza di Pozzebon, il pallone dopo una deviazione è indirizzato nell’angolo basso della porta difesa da Bizzarri ma il portiere argentino ci mette una pezza e devia in calcio d’angolo. Al 32′ conclusione senza pretese di Carraro bloccata da Pisseri. Il Foggia non riesce a sfondare, mentre gli ospiti attendono senza soffrire. Ci prova anche Gori, sinistro timido dell’ex centravanti della Primavera della Fiorentina bloccato da Pisseri.

Si chiude il primo tempo sul punteggio di Foggia 0 Catania 1

SECONDO TEMPO

Cinque minuti e il Foggia prova a reagire. Destro dalla distanza di Deli, Pisseri non è impeccabile, sulla respinta Gori si libera di due avversari e lascia partire un gran destro che si spegne di poco alto. Applausi di incoraggiamento per il 19enne centravanti ex viola. Al 61′ ci riprova Carraro, ma il suo mancino sfila alla sinistra di Pisseri. Gli ospiti replicano poco dopo con un destro di Pozzebon respinto in due tempi da Bizzarri. Soffre il centrocampo rossonero, con un Carraro ingabbiato e un Ramè in totale confusione.  Deli è costretto a uscire per infortunio, al suo posto entra Sicurella.

Un minuto dopo il Catania raddoppia. Altra ingenuità di Ramè che stende Pozzebon al limite dell’area. Calcio di punizione di Lodi e palla in rete. Splendida l’esecuzione del numero 10 etneo che sorprende la barriera calciando rasoterra. Grassadonia corre ai ripari sostituendo un imbarazzante Ramè con Sicurella.

Al 73′ il Foggia accorcia le distanze: traversone di Zambelli e grande stacco di testa di Gori che spiazza Pisseri. Meritata la rete per l’attaccante rossonero, generoso e combattivo. Due minuti dopo Kragl sfiora il pareggio con un grande mancino dei suoi terminato di poco a lato.

Al 79′ però, arriva il tris del Catania. Splendida iniziativa di Bucolo e assist per Rossetti. Il numero 4 chiude la partita.

Il Foggia è eliminato dalla Coppa Italia, mentre il Catania affronterà il Verona nel prossimo turno.

 

Simone Clara

Giornalista pubblicista dal 2015 e Direttore Responsabile di Foggiareporter.it - Giornalista pubblicista - Direttore Responsabile del sito Foggiareporter.it - Inviato partite e conferenze stampa Foggia calcio dalla stagione sportiva 2015/2016 - Collaboratore giornalista Gazzetta Meridionale - Inviato Barletta calcio per la stagione sportiva 2012/2013 - Redattore Napolicalcionews.it dal 2012 al 2014 - Iscrizione Albo Giornalisti Pubblicisti dal Giugno 2015 - Varie collaborazioni in ambito giornalistico Laureato in Beni Culturali info: simoneclara@outlook.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock