Cronaca

Foggia, blitz della Guardia di Finanza: arrestati per concussione Angelo e Napoleone Cera

Foggia Concussione negli appalti di Sanitaservice Foggia. Questa è l’accusa che questa mattina ha portato ai domiciliari l’ex parlamentare Udc, Angelo Cera, 67 anni, e suo figlio Napoleone Cera, 39 anni, consigliere regionale dello stesso partito.

Stamattina il blitz eseguito dai finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Bari e della Compagnia di San Severo, ha portato all’applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal gip del Tribunale di Foggia nei confronti di entrambi gli indagati per il reato di concussione.

La notizia arriva come un doccia fredda per la politica di Capitanata: i due Cera, infatti, sono molto conosciuti nella provincia di Foggia.

Napoleone Cera, 39 anni, eletto con la lista Popolari-Udc, è alla sua prima esperienza da consigliere regionale. Il padre Angelo, 67 anni, è stato deputato Udc dal 2008 al 2018.

I Cera sono accusati di concussione in relazione ad alcuni appalti dela Sanitaservice di Foggia. Da quell’inchiesta è scaturita quella che vede indagati per corruzione il governatore Michele Emiliano e l’assessore al Welfare, Salvatore Ruggeri.

“Secondo l’ipotesi accusatoria, il governatore della Puglia avrebbe chiesto e ottenuto da Napoleone Cera un importante aiuto elettorale per la rielezione di Francesco Miglio come sindaco di San Severo”, è quanto riporta questa mattina Repubblica.

Redazione

Foggiareporter.it è il quotidiano online della Provincia di Foggia. Cronaca, eventi, politica e sport dalla Capitanata. Leggi tutti i nostri articoli.

Articoli correlati

Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock