Cultura e territorio

Fattoria Bio-didattica Emmaus: a Foggia un’oasi felice per i più piccoli in cui scoprire la natura imparando

Foggia – Una delle realtà più belle del nostro territorio è sicuramente la Fattoria Bio-didattica Emmaus, un microcosmo di serenità, gioia, natura e tanta condivisione che porta avanti progetti educativi rivolti ai più piccoli e non solo.

La cooperativa Emmaus, costituita nel 1978, coltiva da anni i suoi terreni con metodi biologici e oggi propone visite guidate alla fattoria bio-didattica dove sono organizzati percorsi e laboratori con annessa una ludoteca “ambientale”, in collaborazione con la Cooperativa Sociale Arcobaleno da anni impegnata nella scuola in attività di progettazione e di animazione sui temi dell’intercultura, della legalità e dell’ambiente.

A pochi chilometri dal centro cittadino, precisamente in ia Manfredonia, km 8 Torre Guiducci, si sviluppa la Fattoria Bio-didattica, un luogo di incontro per tante famiglie che vogliono trascorrere piacevoli giornate all’insegna della natura e di tanti interessanti laboratori didattici.

Questa particolare realtà del nostro territorio è una piccola oasi felice in cui ritrovare valori sani e dedicarsi ad attività all’aria aperta tra animali, cibo genuino, terra e sorrisi. Abbiamo scambiato quattro chiacchiere con i responsabili della Fattoria per conoscere meglio questo straordinario progetto.

Da anni la cooperativa sociale Emmaus è impegnata sul territorio per favorire integrazione, cooperazione e solidarietà. Quando e perchè è nato il progetto Fattoria Bio-didattica?

Il progetto fattoria bio didattica Emmaus nasce dall’esigenza di voler offrire al territorio uno spazio incontaminato dalla città e, appunto, che valorizzasse il contatto con la natura e con gli animali. L’idea di poterlo fare portando avanti i valori fondanti di Emmaus ha fatto sì che nascesse quella che oggi è una realtà che piace per l’accoglienza, la familiarità e la solidarietà che si respirano in questo posto.

Cosa significa l’aggettivo Bio-didattica e perchè lo avete scelto?

Abbiamo aggiunto l’aggettivo ‘bio’ perché investiamo da anni nell’agricoltura biologica e facciamo il possibile per poter trasmettere questo valore a tutti quelli che vengono a trascorrere qualche ora qui con noi. Abbiamo da sempre un occhio di riguardo per l’ambiente e oggi più che mai non dobbiamo mollare la presa.

Raccontateci il vostro progetto. A chi si rivolge e quali sono i suoi obiettivi?

Quando diciamo di voler valorizzare il contatto con gli animali ci riferiamo a tutti quei bambini che quando vedono un asino o una più comune gallina, non sanno cosa siano. La meraviglia e lo stupore con cui si avvicinano agli animali è la nostra linfa vitale ma allo stesso tempo un grande campanello di allarme. Com’è possibile che nel 2021 esistano bambini di 5 o 6 anni che non hanno mai visto una gallina dal vivo?

Un’altra particolarità è la valorizzazione delle specie del territorio per favorire i prodotti a km 0. Infatti, abbiamo cavalli murgesi, l’asino di Martina Franca, il maiale nero, la pecora di Puglia.

Come è stata accolta dai foggiani la Fattoria Bio-didattica?

La città ha sempre risposto con grande positività, affluenza ed entusiasmo ad ogni nostra iniziativa. Quello che ci dà tanta soddisfazione è vedere i genitori più curiosi e felici dei propri figli. Questo vuol dire che tutti abbiamo bisogno di sperimentare il contatto con la natura e gli animali ed è qui che puntiamo noi!

Ci arrivano continuamente richieste per passare pomeriggi in fattoria, giornate intere, per fermarsi a pranzo. Ad oggi non possiamo soddisfare tutte queste richieste per via delle restrizioni del Covid19 ma stiamo lavorando per riorganizzarci in modo tale da ripartire ad aprile con tante proposte per far felici tutti, grandi e piccini.

Tanti laboratori e iniziative, quali sono le ultime novità in Fattoria?

Abbiamo aperto da poco dei laboratori pomeridiani il sabato e la domenica. Il primo riguarda la trasformazione del latte in formaggio mentre il secondo ha a che fare con il disegno tattile, quindi utilizzando tutti materiali che possiamo trovare in giro per la fattoria. A breve partiranno i laboratori natalizi e non vediamo l’ora di immergerci totalmente nella magia del Natale con tutti i nostri piccoli e grandi amici.

Per saperne di più vi invitiamo a visitare il sito Web ufficiale della Fattoria Bio-didattica Emmaus.

Annarita Correra

Mi chiamo Annarita Correra, ho 28 anni, sono una giornalista pubblicista, una copywriter, content creator e cantastorie. Credo che la bellezza salverà il mondo e per questo la cerco e la inseguo nella mia terra, la più bella del mondo. L’amore per la letteratura mi ha portato a conseguire la laurea triennale in Lettere Moderne e quella magistrale in Filologia Moderna. Ho collaborato con riviste online culturali, raccontando con interviste e reportage le bellezze pugliesi. La mia avventura con Foggia Reporter é iniziata cinque anni fa. Da due anni curo la linea editoriale del giornale, cercando di raccontare la città e la sua provincia in modo inedito, dando voce e spazio alla cultura e alle nostre radici. Scrivo e creo contenuti digitali, gestisco la pagina Instagram del giornale raccogliendo e raccontando le immagini più belle delle nostra terra.
Back to top button
Close

Sostenerci è facile

Per favore, disabilita AdBlock