Attualità

Donazione, cosa prevede la legge e qual è il ruolo del notaio

Una tipologia di contratto con il quale una persona va, in totale libertà e senza imposizioni esterne, a disporre di donare un proprio bene, come nel caso di un immobile, ad altro soggetto. Un contratto a tutti gli effetti, l’unico strumento giuridico di questo genere che consente di trasmettere a titolo gratuito ben da un soggetto ad un altro.

Le casistiche nelle quali ricorrere alla donazione possono essere molteplici: si va dal desiderio di aiutare i propri figli regalando loro qualcosa, come nel caso di un immobile, passando per la volontà di alienarsi un qualche bene per donarlo in beneficienza, magari ad un ente senza finalità di lucro.
C’è anche chi ricorre all’istituto della donazione per distribuire la propria eredità in anticipo, giovandosi del fatto che la donazione ha un regime fiscale più favorevole. In quanto contratto a tutti gli effetti una donazione deve essere redatta davanti ad un pubblico ufficiale, in questo caso un notaio.

Il ruolo del notaio

La figura del notaio è sostanzialmente indispensabile per una donazione. Come riporta questo sito di studio notaio a Mira, per effettuare una donazione è necessario redigere un atto notarile, che deve essere sottoscritto da entrambe le parti (donante e donatario) e registrato presso l’ufficio del registro delle donazioni.
Il notaio ha un ruolo importante nella donazione in quanto è il professionista che si occupa di redigere l’atto notarile e di garantire che la donazione avvenga in modo corretto e legale. Più nello specifico egli ha il compito di verificare l’identità delle parti, assicurarsi che la donazione sia fatta in modo volontario e senza coercizione e che il donante abbia la capacità di disporre dei beni oggetto di donazione. Infine, egli si occupa della registrazione dell’atto presso l’ufficio competente, non prima di aver fornito ai soggetti coinvolti informazioni e consigli sulle conseguenze fiscali e legali della donazione stessa, al fine di garantire che tutti i passaggi siano conformi alla legge e non ci siano conseguenze negative per le parti coinvolte

I rischi della donazione

Non certamente un eccesso di zelo, dato che la donazione ha anche aspetti negativi e rischi; su tutti il fatto che possa generare conflitti familiari nel caso in cui venga favore di un solo membro della famiglia o se i beni donati sono di valore significativo. Da ricordare poi che le leggi fiscali prevedono un limite alle donazioni che possono essere fatte senza pagare imposte, quindi è importante verificare quali sono le regole fiscali applicabili e pianificare la donazione in modo da minimizzare le tasse da pagare.

 

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio